23 Aprile 2018 - Aggiornato alle 13:50
CRONACA
Napoli: Brillante indagine della polizia termina con un rocambolesco inseguimento per le strade della City. Arrestati due rapinatori seriali
29 Marzo 2018 16:06 —

Nel pomeriggio di domenica 25 marzo gli agenti della Polizia di Stato della 6ª sezione della Squadra Mobile, unitamente agli agenti del Commissariato San Paolo, hanno sottoposto a fermo di Polizia Guudiziaria, convalidato dall’Autorità Giudiziaria, nel pomeriggio di ieri, 28 marzo, due giovani, Pinto Diego, 27enne napoletano, e Carola Enzo, anch’egli napoletano, di 27anni,  responsabili del reato rapina  a mano armata di un Rolex del valore di circa 8.000 euro e di danaro,  commessa lo scorso 11 marzo in via De Gasperi, in danno di una persona che era a bordo di un’auto di grossa cilindrata .

L’individuazione dei due giovani è stata frutto di una incessante attività investigativa svolta sinergicamente dagli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato San Paolo, coadiuvati dai poliziotti dell’Ufficio  Prevenzione Generale.

Sono stati analizzati i dati contenuti nella denuncia presentata dalla vittima e le immagini estrapolate dal sistema di video sorveglianza, da cui era possibile vedere il rapinatore a bordo di uno scooter scuro, con un giubbino nero  caratterizzato da una stella gialla sulla manica sinistra ed un casco nero, affiancato da altro giovane, sempre vestito di nero.

Nella mattinata di domenica 25 marzo, i poliziotti, hanno predisposto un  servizio congiunto di controllo del territorio, finalizzato alla   repressione dei reati, in particolare dei reati predatori, nelle aree di via Marina  e nelle zone di Chiaia e Posillipo.

Le due moto in uso ai due fermati sono state segnalate,  attraverso i sistemi informatici presenti in città , ognuno a bordo di uno scooter e diretti verso il centro.

Pertanto è iniziato un pedinamento alternato tra i vari equipaggi che è culminato nella decisione di intervenire quando, in via Posillipo, uno dei due giovani, al passaggio di una vettura di grossa cilindrata ha sollevato lo scalda collo che indossava  coprendosi il viso.

In quel medesimo istante i poliziotti hanno intimato l’alt ai due motocicli, che  si sono dati immediatamente a precipitosa fuga,  prendendo due diverse direzioni.

Il Pinto, che aveva preso la strada verso il lungomare,  imboccando contromano viale Gramsci, sempre seguito dai poliziotti , in viale Dhorn è andato a collidere con una autovettura di passaggio ed è stato fermato.

Il secondo giovane, Carola, che aveva preso la strada verso Corso Vittorio Emanuele, è stato bloccato dalla Polizia,  e condotto, unitamente al Pinto,  negli uffici della Squadra Mobile.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria i due fermati sono stati associati presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.

Sono in corso ulteriori indagini al fine di accertare eventuali ulteriori responsabilità dei due fermati.

29 Marzo 2018 16:06 - Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2018 16:06
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi