24 Febbraio 2019 - Aggiornato alle 03:46
SPORT
Napoli: C’è da sfatare il tabù trasferta. Giovedì si sfida lo Zurigo in Svizzera
12 Febbraio 2019 18:14 —

Il Napoli è al lavoro a Castel Volturno per l’Europa League e per il riscatto; giovedì si scende nuovamente in campo, si sfida lo Zurigo in Svizzera e c’è da sfatare il tabù trasferta. Gli azzurri, infatti, nelle ultime quattro non hanno mai segnato e sono arrivati due pari ed altrettanti ko, con tanto di eliminazione dalla Coppa Italia. L’Europa League, però, è un obiettivo, come ha dichiarato il Presidente De Laurentiis; proprio a voler rimarcare l’importanza della competizione, il patron viaggerà insieme alla squadra e sarà presente sulle tribune del Letzigrund Stadion, impianto molto più simile ad un gioiello, polifunzionale ed a misura d’uomo. In avvio di sessione, la squadra ha svolto riscaldamento a secco e torello, poi lavoro tecnico tattico e partitina a campo ridotto. Chiusura con esercitazioni su calci da fermo. Brutte notizie, per Carlo Ancelotti, arrivano dall’infermeria; Mario Rui, infatti, dopo l’infortunio patito sabato a Firenze, si è sottoposto ad esami strumentali che hanno confermato la distrazione di primo grado al bicipite femorale destro. Out anche Simone Verdi, finito ko in allenamento; l’ex Bologna ha subìto un trauma contusivo al ginocchio destro e Re Carlo non l’ha convocato per la trasferta di Zurigo. Al suo posto, invece, chiamato il giovane Gaetano, attaccante della Primavera; altro premio per lui per l’ottima stagione fin qui disputata con i ragazzi allenati da Baronio. Ecco l’elenco completo dei convocati.

Meret, Ospina, Karnezis, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam, Luperto, Malcuit, Hysaj, Chiriches, Fabian Ruiz, Zielinski, Allan, Diawara, Mertens, Callejon, Gaetano, Milik, Insigne, Ounas.

Il Napoli ha anche conosciuto l’arbitro che dirigerà la sfida; si tratta dell’arbitro serbo Milorad Mazic, coadiuvato dagli Assistenti: Milovan Ristic-Dalibor Djurdjevic. Addizionali Danilo Grujic-Igor Stojiljkovic. Quarto uomo Nemanja Petrovic.

In Europa League, infatti, il VAR dovrebbe entrare in vigore a partire dalla prossima stagione e non dalla fase ad eliminazione diretta come accadrà con la Champions League. Piccola curiosità; le strade del Napoli e del fischietto serbo si sono incrociate già due volte. In entrambe le occasioni azzurri ko.

Arsenal-Napoli 2-0 del 1 ottobre 2013, girone di Champions League e Dnipro-Napoli 1-0 del 14 maggio 2015, semifinale di ritorno di Europa League i due precedenti, con la sfida contro il Dnipro piena di polemiche per il gol degli ucraini convalidato nonostante il fuorigioco. Entrambi i Napoli erano quelli di Rafa Benitez. È arrivato il momento di sfatare questo tabù.

Giovanni Spinazzola

12 Febbraio 2019 18:14 - Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2019 18:14
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi