23 Novembre 2017 - Aggiornato alle 17:26
CRONACA
Napoli: Caivano, spacciava davanti ai figli minori. Arrestato al Parco Verde
07 Novembre 2017 11:36 —

Sono trascorsi solo quattro giorni, da quando gli agenti del Commissariato di P.S. “Afragola” hanno eseguito un sequestro di circa 15kg di cocaina ed eroina, destinata a quella che è considerata una delle più grandi “piazze di spaccio” a nord di Napoli, che ha portato all’arresto di due persone e, nella serata di ieri, i poliziotti hanno fatto nuovamente irruzione nel Parco Verde di Caivano, arrestando un ennesimo spacciatore. G. B., pregiudicato di 48anni, sottoposto al regime degli arresti domiciliari, proprio per essere stato arrestato per il reato di stupefacenti, aveva installato presso la sua abitazione un circuito di videosorveglianza, in modo da osservare il perimetro dello stabile, oltre all’area parcheggio. I poliziotti, avendo osservato il modus operandi dello spacciatore, abitante al piano rialzato, hanno fatto irruzione nell’abitazione nell’attimo in cui ne stava uscendo uno dei tanti acquirenti. La sorpresa degli agenti, nell’entrare in casa, è stata quella di sorprendere, nel salone-soggiorno, tre bambini, di età compresa tra i 10 ed i 13 anni, che guardavano la tv mentre era in atto l’attività di spaccio, mentre da un’altra smart tv, ubicata nello stesso ambiente, venivano trasmesse le immagini del sistema di videosorveglianza. Inutile il tentativo del 48enne, alla vista dei poliziotti, di disfarsi di un involucro, contenente droga, cercando di lanciarlo dalla finestra dell’appartamento, prontamente, strappatogli dalle mani da un poliziotto. Sulla penisola della zona cucina, rinvenuto un bilancino di precisione, numerosissime banconote di vario taglio, per la somma di €.1.400,00, un rotolo di buste per il confezionamento, un accendino ed un paio di forbici. Identificato e segnalato alla competente Autorità l’acquirente, trovato in possesso di una dose di “cocaina”, acquistata per la somma di €.20,00. La droga sequestrata allo spacciatore, dalla quale era possibile confezionare almeno 50 dosi, è risultata essere identica a quella sequestrata all’acquirente. L’uomo è stato arrestato, in quanto responsabile del reato di spaccio e di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, e condotto dalla Polizia alla Casa Circondariale di Poggioreale.

07 Novembre 2017 11:36 - Ultimo aggiornamento: 07 Novembre 2017 11:36
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi