18 Giugno 2018 - Aggiornato alle 07:52
CRONACA
Napoli: Casandrino, operazione “Romeo e Giulietta”. Carabinieri stroncano sul nascere spaccio a gestione familiare
02 Marzo 2018 11:52 —

I Carabinieri della compagnia di Casoria, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura di Napoli nord, hanno dato esecuzione a misure cautelari personali nei confronti di 3 uomini e 2 donne di età compresa tra i 20 e i 40 anni, tutti legati da vincoli di parentela e dallo spaccio di decine e decine di dosi di hashish. Le indagini avviate dai carabinieri a settembre hanno scoperto che gli arrestati spacciavano la droga direttamente dall’abitazione dei 2 coniugi dove gli acquirenti si recavano previ contatti telefonici per acquistare dosi al prezzo di 5 euro ciascuna. La particolarità dell’attività illecita, da cui l’indagine prende il nome, sta nel fatto che i pusher, prima di cedere le “stecchette”, si affacciavano dal balcone per accertarsi personalmente  che giù ci fosse proprio chi li aveva precedentemente contattati. Per i coniugi conviventi nella casa-base per lo spaccio il GIP di Napoli nord ha disposto gli arresti domiciliari. Per  i loro complici l’obbligo di firma e di dimora nel comune di residenza.

02 Marzo 2018 11:52 - Ultimo aggiornamento: 02 Marzo 2018 11:52
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi