21 Luglio 2018 - Aggiornato alle 17:35
CRONACA
Napoli: Casoria, sorpresi a sversare 3mila metri cubi di rifiuti, due fratelli fuggono e aggrediscono i Carabinieri. Arrestati
16 Marzo 2018 14:12 —

Giovanni e Nicola Errichiello, due fratelli di Casavatore di 63 e 53 anni, sono stati sorpresi dai Carabinieri del nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale di Napoli in un’area a pochissima distanza dal fiume Sebeto mentre sversavano selvaggiamente ferro, pneumatici e materiali di risulta edile da un autocarro industriale. Avevano formato un accumulo alto mezzo metro ed esteso per circa 6mila metri quadri: in totale 15mila metri cubi di scarti. Poi avevano ricoperto lo scempio con terreno. Verosimilmente quelle operazioni andavano avanti da giorni. Appena si sono resi conto di essere stati notati hanno provato a darsi alla fuga ma sono stati rincorsi e raggiunti. Hanno a quel punto aggredito e minacciato i militari ma sono stati bloccati e tratti in arresto per resistenza e lesioni a un pubblico ufficiale nonché per attività di gestione di rifiuti non autorizzata.
Giudicati con rito direttissimo, la loro condanna è stata a un anno di reclusione con sospensione della pena. Sotto sequestro l’autocarro e il terreno.

16 Marzo 2018 14:12 - Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2018 14:12
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi