28 Maggio 2022 - Aggiornato alle 16:05
CRONACA
Napoli: Casoria, stock di armi e droga, anche un’uniforme dei Carabinieri. Padre e figlio arrestati da Carabinieri (quelli veri) e Polizia
27 Aprile 2022 14:18 —

Padre e figlio sono finiti in carcere, in una cella di Poggioreale. Dovranno presto raccontare al giudice per quale motivo nascondevano in casa un arsenale di armi e uno stock variegato di droga.
 
Accade in una frazione del comune di Casoria, Arpino. È pomeriggio inoltrato e i Carabinieri del nucleo operativo stella e gli agenti della Squadra Mobile di Napoli sono sulle tracce di un magazzino al cui interno sembrerebbe esserci di tutto.
 
Quando concludono le ricerche e avviano le perquisizioni la lista da riportare sul verbale diventa molto lunga.
 
Perché prima in un terreno e poi in un’abitazione in uso ai due familiari, trovano 2 armi lunghe (una con matricola abrasa), 4 pistole con matricola abrasa e 4 coltelli.
 
E ancora 336 cartucce di diverso calibro, 10 ogive, 85 grammi di marijuana e 5 dosi già confezionate della stessa sostanza. Una dose di cocaina – la lista continua – un manganello, 3 bilancini di precisione, un ordigno esplosivo e un’uniforme dei Carabinieri.
 
Per il 54enne Antonio Lucarelli e per il figlio Pietro, 31 anni, sono scattate le manette. Le armi saranno sottoposte ad accertamenti balistici e dattiloscopici, l’ordigno sarà distrutto dai militari artificieri del Comando Provinciale di Napoli.

27 Aprile 2022 14:18 - Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2022 14:18
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi