31 Gennaio 2023 - Aggiornato alle 04:29
CRONACA

Napoli: Castellammare, invalido salvato dai Carabinieri che per entrare in casa si arrampicano sul balcone

28 Dicembre 2022 09:06 —

Sono le 13 e suo zio non risponde al telefono. Siamo a Castellammare e l’ansia aumenta: chi non risponde da diverse ore ha 63 anni, abita da solo e non è vedente.

Per il parente, un nipote alla lontana che abita anche lui a Castellammare, non c’è altra soluzione se non quella di chiedere aiuto ai Carabinieri.

La centrale operativa della compagnia Carabinieri di Castellammare comprende l’emergenza della telefonata e immediatamente “segnala” l’evento e il civico alla gazzella della sezione radiomobile.

Pochi minuti e i militari raggiungono l’abitazione del 63enne, bussano alla porta ma nessuno risponde. Non c’è tempo da perdere e l’istinto da Carabiniere prende il sopravvento sulla prudenza.

I Carabinieri si arrampicano sull’impalcatura montata per dei lavori edili e salgono sul balcone del primo piano dove abita l’invalido.

La finestra è chiusa ma poco importa, i Carabinieri la forzano ed entrano: a terra l’uomo in stato confusionale, probabilmente per una caduta accidentale.

Arriva il personale del 118 che soccorre l’uomo per trasferirlo all’ospedale San Leonardo. Il 63enne è ancora ricoverato ed è in osservazione ma non pare sia in pericolo di vita.

28 Dicembre 2022 09:06 - Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2022 09:06
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi