01 Ottobre 2020 - Aggiornato alle 13:50
CRONACA
Napoli: Celebrazione del 246° Anniversario della Fondazione della Guardia di Finanza nella piazza d’armi della Caserma Zanzur, sede storica delle Fiamme Gialle partenopee
23 Giugno 2020 13:09 —

Questa mattina, nella piazza d’armi della Caserma Zanzur, sede storica delle Fiamme Gialle partenopee, presieduta dal Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale, Generale di Corpo d’Armata Ignazio Gibilaro, si è tenuta la celebrazione del 246° Anniversario della Fondazione della Guardia di Finanza. In ragione delle misure di contenimento emanate a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, quest’anno la cerimonia si è svolta senza Reparti in armi e ha visto la partecipazione del solo Prefetto di Napoli, Dott. Marco Valentini, quale Autorità esterna. Dopo aver deposto una corona d’alloro alla lapide in memoria del sacrificio dei “Finanzieri Ludovico Papini e Salvatore Spiridigliozzi” - barbaramente trucidati a Napoli dai nazi-fascisti nel corso del secondo conflitto mondiale - è stata data lettura del messaggio augurale del Presidente della Repubblica e dell’Ordine del Giorno Speciale del Comandante Generale della Guardia di Finanza. In conclusione il 3° Cappellano Militare Capo, Mons. Gerardo Sangiovanni, ha recitato la Preghiera del Finanziere. La ricorrenza ha costituito comunque l’occasione per un bilancio delle attività condotte nell’anno 2019 e nei primi mesi del 2020 dai Reparti del Comando Regionale Campania, retto dal Generale di Divisione Virgilio Pomponi, nei settori costituenti la mission istituzionale del Corpo, quali la lotta all’elusione e all’evasione fiscale, la repressione degli illeciti in materia di spesa pubblica, la tutela del mercato dei beni e dei servizi, di quello dei capitali ed il contrasto alla criminalità organizzata in particolare sotto il profilo patrimoniale. Il periodo di emergenza sanitaria ha inoltre impegnato i Reparti del Corpo nel controllo del rispetto delle norme emanate dalle Autorità governative per il contenimento della diffusione del coronavirus e di ogni forma insidiosa di illecito commercio con fini speculativi dei presidi medici non conformi alle normative vigenti.

Per leggere il riepilogo dei risultati di servizio Clicca Qui

23 Giugno 2020 13:09 - Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2020 13:09
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi