09 Dicembre 2022 - Aggiornato alle 07:07
CRONACA

Napoli: Chiaiano, evade dai domiciliari e viene sorpreso con dei ponteggi. Arrestato

03 Ottobre 2022 21:18 — Nel Centro storico un ivoriano è stato sorpreso con uno smartphone di dubbia provenienza.

Ieri pomeriggio un agente del Commissariato Arenella, mentre si stava recando a lavoro, ha notato, all’incrocio tra via De Amicis e via Cavone delle Noci allo Scudillo, un’autovettura che transitava a forte velocità contromano, con il portellone del bagagliaio aperto dal quale fuoriuscivano diverse pedane in ferro utilizzate per la costruzione dei ponteggi.

Il poliziotto, insospettito, ha segnalato la vettura e la direzione di fuga ai colleghi del Commissariato; gli operatori, poco dopo, hanno intercettato l’auto in via Nuova Toscanella, con una tavola da ponteggi in ferro sul portapacchi e con le portiere aperte, ed hanno visto un uomo uscire da un ballatoio di pertinenza di un’abitazione e dirigersi verso la vettura per scaricare la pedana.

Gli agenti, pertanto, lo hanno controllato ed hanno accertato che era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per rapina impropria; inoltre, hanno visto nel ballatoio diverse tavole da ponteggi, uguali a quella posizionata sull’auto, di cui l’uomo non ha saputo giustificare la provenienza.

Infine, i poliziotti hanno identificato il proprietario dell’immobile per un 44enne napoletano ed anche quest’ultimo non ha saputo giustificare la provenienza di quanto rinvenuto nella sua proprietà.

L’uomo, un 38enne napoletano, è stato arrestato per evasione nonché denunciato per ricettazione insieme al proprietario dell’immobile.

Nello stesso pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Garibaldi hanno notato un uomo che, alla vista degli operatori, si è dato alla fuga.

Ne è nato un breve inseguimento terminato in via Postica Maddalena dove, con il supporto dei Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, è stato bloccato e trovato in possesso di 5 smartphone e 805 euro di cui non ha saputo giustificare la provenienza.

Un 36enne ivoriano, con precedenti di polizia, è stato denunciato per ricettazione e per non aver ottemperato all'ordine di esibizione del permesso di soggiorno o di altro documento di identificazione.

03 Ottobre 2022 21:18 - Ultimo aggiornamento: 03 Ottobre 2022 21:18
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi