21 Aprile 2021 - Aggiornato alle 00:09
POLITICA
Napoli: Comunali, Europa Verde "modus operandi molto discutibile corre il rischio di far saltare tutto"
26 Marzo 2021 12:49 —

"Sembra che il destino del centro sinistra per le prossime amministrative napoletane sia dipendente unicamente dalle vicende interne al Pd e alle sue correnti. Si sta consumando un dibattito all’interno di un solo partito, che sicuramente è quello di maggioranza relativo, ma che, altrettanto sicuramente, non è l’unico.

Riteniamo sia sbagliato restare ancora alla finestra a guardare l’evolversi di questa situazione, che per di più deve fare i conti con gli equilibri romani e il nodo, ancora tutto da sciogliere, del possibile asse con i grillini. 

Nel dibattito sulla scelta del candidato sindaco per Napoli, sul programma per governare i prossimi 5, 10 anni e sulla coalizione, riteniamo che ognuno debba fare la propria parte e che il dibattito non può restare fermo in attesa che si concretizzino eventi esterni, e mentre tutto intorno si muove.

Abbiamo rispetto politico per tutte le componenti sedute al tavolo della coalizione, in particolar modo per il Pd che da partito capofila sta coordinando tutte le liste e i movimenti  politici e civici del territorio, ma è giusto che questo rispetto sia bilaterale e reciproco. Avevamo stabilito, tutti insieme, in maniera concorde, che lo scorso fine settimana avremmo condiviso il “preambolo politico” e avremmo ricevuto una sintesi dei punti programmatici. Finora nulla, è trascorsa un’altra settimana e non si ha notizia ufficiale neanche sulla convocazione di un’altra riunione, sulla quale ugualmente si era convenuto, ribadendo che non c’è più tempo da perdere. Va bene il dibattito interno ai singoli partiti, è una metodologia che accomuna tutte, o quasi, le forze presenti al tavolo, sicuramente vale anche per noi, ma questo non può condizionare l’andamento dei lavori di un’intera coalizione.

Condividiamo molti punti con le altre forze politiche sedute al tavolo ma ribadiamo che il nome va scelto a Napoli e che tutti i partecipanti alla coalizione debbano avere pari dignità nel proporre nomi, senza essere condizionati alle ingerenze partitiche esterne provenienti da Roma.

Quello che sta emergendo è un modus operandi alquanto discutibile e poco rispettoso delle altre forze politiche" dichiara il membro dell'esecutivo nazionale di Europa Verde Fiorella Zabatta delegata al tavolo di centro sinistra.

26 Marzo 2021 12:49 - Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2021 12:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi