06 Maggio 2021 - Aggiornato alle 14:19
CRONACA
Napoli: Corso Garibaldi, 39enne del Bangladesh rapina un uomo. Alla Sanità un napoletano aggredisce i familiari e viene arrestato
27 Aprile 2021 19:56 —

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Garibaldi hanno notato un gruppo di persone che stavano soccorrendo un uomo ferito a terra. I poliziotti si sono avvicinati ed hanno richiesto l’intervento del 118 e, una volta medicato, il malcapitato ha raccontato che, poco prima, una persona a bordo di un’auto l’aveva aggredito con un cacciavite e uno spray per rapinarlo del suo cellulare e fuggire a piedi abbandonando il veicolo. Gli operatori, con il supporto di una volante del Commissariato Vasto-Arenaccia, hanno rinvenuto il cacciavite e una bomboletta di spray del tipo “capsicum” nell’autovettura e, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima, hanno intercettato in via Marina l’aggressore, un 39enne del Bangladesh, e lo hanno denunciato per rapina e lesioni aggravate.

In serata, invece, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in vico Lammatari  per una segnalazione di lite familiare. I poliziotti, una volta sul posto, sono stati avvicinati da una donna che ha raccontato di essere vittima, insieme alla figlia, di comportamenti violenti del marito il quale, già in altre occasioni, l’aveva minacciata e aggredita fisicamente per futili motivi. Gli agenti, dopo essere entrati nell’abitazione, hanno trovato e bloccato l’uomo, un 43enne napoletano con precedenti di polizia, e lo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia.

27 Aprile 2021 19:56 - Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2021 19:56
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi