26 Maggio 2022 - Aggiornato alle 01:00
CRONACA
Napoli: Crisi Ucraina, insediamento della cabina di regia in Prefettura
02 Marzo 2022 14:09 —

Nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo, si è insediata la cabina di regia coordinata dalla Prefettura di Napoli e composta da rappresentanti del Comune di Napoli, del Consolato ucraino a Napoli, dei vertici delle Forze dell’ordine, delle Forze Armate e dei Vigili del Fuoco, delle ASL 1 Napoli Centro, 2 Nord  e 3 Sud e delle Diocesi di Napoli e Pozzuoli finalizzata a definire un quadro complessivo delle informazioni utili alla gestione dell’emergenza per un’organizzazione unitaria degli interventi e per monitorare il fenomeno. Nel corso dell’incontro è stata concordato quanto segue.

Allo scopo di favorire la circolarità delle informazioni tra tutti i soggetti interessati all’accoglienza sono state definite apposite forme di comunicazione attraverso un sistema aggiornato in tempo reale.

Il Consolato ha generato un link, già operativo, al quale possono accedere tutti i cittadini ucraini in arrivo nel nostro  ambito metropolitano registrando i propri dati e segnalando data, luogo, orario di arrivo, eventuali richieste alloggiative o la destinazione presso parenti o conoscenti.

I cittadini ucraini giunti sul nostro territorio saranno indirizzati presso il Residence dell’Ospedale del Mare ove l’ASL Napoli 1 ha già attivato il servizio di screening sanitario nonché il rilascio del codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) che permette l'applicazione del diritto all'assistenza sanitaria. Sarà inoltre attivata, sempre a cura dell’ASL Napoli 1, una struttura mobile appositamente attrezzata posta nelle immediate vicinanze del Consolato ucraino adibita alle stesse finalità. In tali sedi saranno presenti h24 mediatori linguistici messi a disposizione del consolato ucraino il quale provvederà altresì a rilasciare il certificato consolare ai connazionali sprovvisti di documenti.

L’ASL Napoli 3 Sud, a sua volta, ha offerto la disponibilità del Centro sanitario di Portici per l’ospitalità di soggetti risultati positivi al Covid 19.

Completate le operazioni sopra richiamate, verrà organizzato il trasferimento, per coloro che ne necessitano, presso strutture messe a disposizione dal Comune di Napoli che sta raccogliendo a tal fine la disponibilità di enti,  associazioni religiose e di solidarietà e strutture ricettive che offrono alloggio a titolo gratuito ovvero presso i Centri di accoglienza straordinaria.

02 Marzo 2022 14:09 - Ultimo aggiornamento: 02 Marzo 2022 14:09
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi