15 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 16:34
SPORT
Napoli: De Laurentiis, "Carlo mi ha detto che per essere competitivi in Champions un trentunenne lo dobbiamo prendere". Benzema?
28 Giugno 2018 19:24 —

Classe 1987. Un’annata decisamente ottima, e non perché è quella che ha dato i natali a chi vi scrive ma piuttosto per aver regalato al calcio atleti di primissimo pelo, addirittura fenomeni, come Leo Messi. "Carlo mi ha detto che per essere competitivi in Champions un trentunenne lo dobbiamo prendere"; questa la frase criptica rilasciata da Aurelio De Laurentiis a “La Repubblica”. Il Napoli, quindi, almeno un classe ’87 lo acquisterà in questa sessione estiva, andando contro la politica azzurra del “giovane è meglio”. Via alla ricerca del Barolo d’annata, o del Volnay 1er Cru Clos Des Ducs, tanto per citare un paio di vini pregiati del tempo. Già, ma ora non può che partire la caccia al 1987 che vuole Ancelotti. Noi ve l’abbiamo scritto più volte; Re Carlo ha chiesto – a dir la verità – almeno due 31enni in grado di poter spostare gli equilibri. Stiamo parlando di Arturo Vidal e Karim Benzema. Sono due pupilli del tecnico azzurro il cileno ed il francese; due elementi già allenati – rispettivamente – a Monaco e Madrid e già contattati, con tanto di risposta positiva ricevuta, durante questo primo mese da allenatore del Napoli. Ancelotti sa come utilizzarli ed è cosciente come i due siano in grado di regalare esperienza internazionale e mentalità vincente ad una squadra che ha bisogno solo dell’ultimo passo per poter alzare al cielo trofei importanti. Il centrocampista ha il contratto in scadenza nel 2019 ed è pronto a lasciare la Germania per tornare in Italia, spalmandosi anche l’ingaggio; Benzema non ne può più di Madrid e dei tifosi merengue, pronti a criticarlo ad ogni tocco di palla. Anche Zidane ha lasciato la Capitale spagnola e non vi sono più motivi per restare in blanco. Meglio, quindi, trovare nuove motivazioni al di qua del Mediterraneo, in riva al Golfo, lì dove c’è Carlo Ancelotti, capace di farlo rendere al meglio negli anni in comune a Valdebebas. Il francese è pronto a ridursi l’ingaggio in maniera sensibile pur di tornare a segnare gol a grappoli ed essere amato da un nuovo pubblico in un campionato differente. Ecco, quindi, i due ’87 chiesti da Ancelotti; il tecnico, però, ha pronte anche le alternative, entrambe – manco a dirlo – 31enni. Si tratta di David Luiz ed Edinson Cavani. Il difensore brasiliano è più duttile di Vidal; può essere utilizzato come difensore centrale o davanti alla difesa come mediano. Il verdeoro è stufo del Chelsea e dell’Inghilterra e sarebbe pronto a ricongiungersi con Carlo Ancelotti a Napoli, con l’operazione – eventualmente – da ratificare nell’ambito del passaggio di Maurizio Sarri a Londra. L’attaccante, invece, sarebbe solo di ritorno all’ombra del Vesuvio. Edi ha già vestito la maglia azzurra e dovrebbe solo riannodare i fili; l’uruguaiano ha i figli napoletani – vivono a Posillipo con l’ex moglie - e sarebbe disponibile ad un taglio dell’ingaggio pur di tornare nel club che l’ha reso grande. Resta fuori, al momento, il nome di Angel Di Maria; el Fideo è un ’88 ma resta ugualmente nel mirino. 

Giovanni Spinazzola 

28 Giugno 2018 19:24 - Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2018 19:24
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi