20 Novembre 2018 - Aggiornato alle 23:04
SALUTE
Napoli: De Luca incontra i rappresentanti FIMMG dei medici di famiglia
17 Ottobre 2018 21:58 — Calamaro e Sparano: «Si afferma sempre più il ruolo chiave della medicina generale nella visione di una sanità di eccellenza».

«L’incontro di oggi è solo il segno più visibile di un lavoro iniziato ormai da tempo in sinergia con il governo regionale per garantire ai cittadini la migliore assistenza possibile». Corrado Calamaro e Luigi Sparano, rispettivamente segretario provinciale e tesoriere della Fimmg Napoli, commentano così l’incontro odierno con il governatore Vincenzo De Luca, in visita alla sede provinciale della Fimmg di Napoli. «Un incontro – dicono – che rilancia il ruolo della medicina di famiglia nel potenziamento dell’attività di screening e nella gestione delle malattie croniche. Per una sanità che punti all’eccellenza – aggiungono – non si può che investire su chi è ogni giorno a contatto con i pazienti e conosce in ogni minimo dettaglio la storia clinica di ciascuno seguendolo nel corso di una vita». Non è un caso che all’incontro siano stati invitati i direttori generali delle Asl di Napoli: Mario Forlenza, Antonio D’Amore e Antonietta Costantini. «Nell’ambito di una programmazione sanitaria seria e fattiva – aggiungono Calamaro e Sparano - il medico di medicina generale deve avere un ruolo centrale all’interno del modello di cura di reti cliniche integrate e strutturate. Servono risorse umane e strutturali per far sì che, sempre più, il medico di famiglia possa configurarsi come interfaccia strutturale con lo specialista per una completa presa in carico del paziente. Affermando quindi il ruolo del medico di medicina generale quale principale responsabile clinico del paziente sul territorio. E’ del resto al medici di famiglia che si chiede di individuare i cittadini fragili o predisposti a malattie croniche e intervenire prima che le patologie insorgano o si aggravino, indirizzandoli a stili di vita sani (la cosiddetta Sanità di iniziativa) o tenendo sotto controllo l’evoluzione delle malattie mediante visite programmate».

17 Ottobre 2018 21:58 - Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2018 21:58
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi