22 Settembre 2019 - Aggiornato alle 16:50
SPORT
Napoli: Dopo il Ko in Toscana la parola d'ordine è riscatto
06 Aprile 2019 21:22 —

Riscatto. È questo il leit motiv in casa Napoli nel posticipo domenicale contro il Genoa, squadra a caccia dei punti salvezza. Gli azzurri, invece, sono reduci dalla sconfitta contro l’Empoli incassata nel turno infrasettimanale ed a quattro giorni dalla super sfida di Europa League contro l’Arsenal, una gara che vale una stagione. Il rischio di pensare già ai Gunners è altissimo, anche se Ancelotti ha richiamato tutti all’ordine dopo il ko in Toscana. In palio, poi, c’è la piccola soddisfazione di ritardare di una settimana la conquista dello scudetto da parte della Juve, vittoriosa contro il Milan con aiutino (rigore solare per i rossoneri non assegnato dall’arbitro Fabbri). Tre punti, quindi, per prepararsi al meglio alla sfida con gli inglesi, per avere il morale a mille in vista della trasferta all’Emirates Stadium. Sarà, anche, l’ennesima prova per quei calciatori chiamati a dare un segnale, a dimostrare di poter essere utili alla causa azzurra in questo finale di stagione e, soprattutto, in quella prossima. Il match, però, sarà sfruttato anche per testare i giocatori rientrati in gruppo, con Insigne che potrebbe scendere in campo per uno spezzone di gara. Il San Paolo, come accade ormai da qualche settimana, sarà semi vuoto; circa 20mila gli spettatori in una gara in cui sarà evidenziato e ricordato il gemellaggio ultratrentennale che lega le due tifoserie.

Vigilia scossa dalle parole di Insigne rilasciate al Corriere dello Sport, con l’attaccante che ha aperto ad una futura cessione.

Al termine dell’allenamento (sessione iniziata con la rosa divisa in due gruppi, entrambi impegnati nel torello, attivazione a secco con l'utilizzo di ostacoli bassi e lavoro tecnico a tutto campo prima della chiusura con partitina area-area) Carlo Ancelotti ha diramato l’elenco dei convocati. Tornano Ospina, Chiriches ed Insigne che ha svolto prima parte col gruppo e seconda fase dedicata alla tabella personalizzata di lavoro.

I convocati: Meret, Ospina, Karnezis, Chiriches, Malcuit, Koulibaly, Ghoulam, Luperto, Maksimovic, Mario Rui, Hysaj, Allan, Zielinski, Fabian Ruiz, Verdi, Callejon, Ounas, Mertens, Insigne, Milik, Younes.

Ancelotti dovrebbe riproporre il 4-4-2 con Mertens a supporto di Milik; il centrocampo dovrebbe essere quello titolare con Fabian Ruiz ed Allan al centro e Callejon-Zielinski esterni anche se chance di giocare le ha Simone Verdi. In difesa torna Maksimovic accanto a Koulibaly con Malcuit e Mario Rui terzini.

In casa Genoa Prandelli deve rinunciare agli squalificati Romero e Zukanovic; nel suo 4-3-3 Lazovic e Kouamé ai lati di Sanabria, mentre in mediana toccherà a Lerager, Radovanovic e Rolon. In difesa Pereira, Biraschi, Gunter e Criscito davanti a Radu.

Probabili formazioni

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Fabian Ruiz, Allan, Zielinski; Milik, Mertens. Allenatore: Ancelotti.

Genoa (4-3-3): Radu; Pereira, Biraschi, Gunter, Criscito; Lerager, Radovanovic, Rolon; Lazovic, Sanabria, Kouamé. Allenatore: Prandelli.

Giovanni Spinazzola

06 Aprile 2019 21:22 - Ultimo aggiornamento: 06 Aprile 2019 21:22
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi