27 Giugno 2019 - Aggiornato alle 05:57
SPORT
Napoli: E' ufficiale, Hamsik al Dalian Yifang. De Laurentiis: "Auguro a Marek di essere felice in Cina"
14 Febbraio 2019 17:12 —

La storia di Marek Hamsik è davvero finita. Almeno per il momento. Il centrocampista, infatti, è un calciatore del Dalian Yifang. È arrivata la comunicazione ufficiale del club ed anche l’ormai ex capitano azzurro ha salutato tutti i tifosi con un post su Instagram. “Le porte per lui saranno sempre aperte” ha detto oggi a Zurigo De Laurentiis; e magari il 17 tornerà a Napoli per un incarico dirigenziale. Ecco il comunicato.

"L'accordo con il Dalian è stato raggiunto. Auguro a Marek di essere felice in Cina. Le porte al Napoli saranno sempre aperte per lui", altri non è che il tweet presidenziale.

La Società azzurra – si legge sul sito ufficiale - abbraccia affettuosamente Marek Hamsik e lo ringrazia per questi splendidi 12 anni trascorsi insieme, caratterizzati da grande dedizione e profondo sentimento di appartenenza alla maglia del Napoli.

Marek ha saputo conferire un apporto fondamentale ed encomiabile sia sotto il profilo umano che sportivo segnando una epoca calcistica e assurgendo a simbolo dell’Era De Laurentiis.

Hamsik ha battuto il record “all time” dei bomber del Napoli, superando Maradona con 121 gol ed è il leader della classifica di presenze in azzurro con 520 gare. Nella sua militanza in azzurro ha vinto due Coppe Italia - realizzando un memorabile gol in finale contro la Juventus - e una Supercoppa italiana.

Un capitano, un esempio, un calciatore e un uomo che Napoli amerà per sempre. E che per sempre resterà nella nostra storia.

Marek si appresta ad iniziare questa nuova avventura in Cina per la quale la Società gli augura tutte le fortune possibili e tante soddisfazioni sia morali che sportive.

Ecco i record e la cronologia di presenze e gol con la maglia azzurra

Marek Hamsik è arrivato al Napoli nell'estate del 2007. Il suo debutto ufficiale in azzurro è stato in Napoli-Cesena 4-0, primo turno di Coppa Italia in cui Marek segna il suo primo gol ufficiale.

La prima rete in Serie A arriva in Napoli-Sampdoria 2-0 del 16 settembre 2007.

Hamsik diventa capitano azzurro nel 2014. In 12 stagioni ha stabilito prestigiosi primati:

- Leader della classifica marcatori "all time" della storia azzurra con 121 gol.

- Leader della classifica di presenza in azzurro con 520 gare con la maglia del Napoli in tutte le competizioni.  È suo anche il primato di presenze con il Napoli in Serie A (408)

Marek è anche il calciatore azzurro a contare il maggior numero di presenze in Champions League con 32 partite.

Questa la cronologia delle reti e delle presenze del capitano azzurro nelle stagioni con il Napoli:

2007/2008: 9 gol Serie A, 1 gol Coppa Italia. Totale reti: 10. Presenze stagionali: 40

2008/2009: 9 gol Serie A, 1 gol Coppa Italia, 2 Europa League. Totale reti: 12. Presenze stagionali: 40

2009/2010: 12 gol Serie A. Totale reti: 12. Presenze stagionali: 39

2010/2011: 11 gol Serie A, 2 Europa League. Totale reti: 13. Presenze stagionali: 49

2011/2012: 9 gol Serie A, 1 Coppa Italia, 2 Champions League. Totale reti: 12. Presenze stagionali: 50

2012/2013: 11 gol Serie A. Totale reti: 11. Presenze stagionali: 44

2013/2014: 7 gol Serie A. Totale reti: 7. Presenze stagionali: 41

2014/2015: 7 gol Serie A, 1 Coppa Italia, 5 Champions-Europa Leage. Totale reti: 13. Presenze stagionali: 54

2015/2016: 6 gol Serie A, 2 Europa League. Totale reti: 8. Presenze stagionali: 46

2016/2017: 12 gol Serie A, 1 Coppa Italia, 2 Champions League. Totale reti: 15. Presenze stagionali: 49

2017/2018: 7 gol Serie A. Totale reti: 7. Presenze stagionali: 49

2018/19: 1 gol in Champions League. Presenze stagionali: 19

Il suo esordio in Serie A è stato nel 2007, più precisamente il 26 agosto, esordio nella massima serie anche di Lavezzi e del Napoli targato De Laurentiis. Quella volta, al San Paolo, non finì bene; ko per 0-2 contro il Cagliari. Ecco il primo Napoli, guidato da Edy Reja.

(3-5-2): Iezzo; Cupi, Maldonado, Contini; Garics, Blasi, Gargano, Hamsik, Savini; Calaiò, Lavezzi.

Ecco la lettera, invece, di Hamsik su Instagram.

"Per prima cosa mi devo scusare con voi tifosi azzurri: volevo, speravo, sognavo di salutarvi con un grande giro di campo abbracciato dal vostro applauso. Mi avete sempre sostenuto e amato incondizionatamente nei momenti belli o difficili: di questo ve ne sarò sempre grato.

“Napoli” ce l'ho tatuato sulla pelle: così come la prima vittoria in Coppa Italia dopo 25 anni. Impossibile dimenticare quella festa impossibile dimenticare il momento in cui ho battuto il record di presenze di Bruscolotti o quando ho superato il record di gol in maglia azzurra del DIO del calcio Diego Armando Maradona. Questo mi rende estremamente orgoglioso. Qui a Napoli sono nati i miei 3 figli, napoletani a tutti gli effetti

Desidero ringraziare tutti: il Presidente che mi ha dato la possibilità di rimanere qui per 12 anni e che ha accettato la mia volontà di provare una nuova esperienza; tutti gli allenatori che mi hanno allenato, ai quali devo la mia crescita come calciatore e come uomo; tutto lo staff medico, tecnico e la Società Sportiva Calcio Napoli tutta; i miei amici, dei quali sentirò la mancanza, ma che so non mi abbandoneranno mai perché sono parte della mia famiglia.

Appena sarà possibile spero mi concederete un ultimo giro di campo al San Paolo, per dedicarvi e ricevere il saluto che meritiamo.

Vi amo e amerò questa città per sempre. Grazie di cuore a tutti e un grandissimo in bocca al lupo ai miei compagni per il resto della stagione: spero riuscirete a vincere l’Europa League!"

Giovanni Spinazzola

14 Febbraio 2019 17:12 - Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2019 17:12
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi