08 Febbraio 2023 - Aggiornato alle 21:19
CRONACA

Napoli: Emessi 14 DASPO

19 Dicembre 2022 09:11 —

Il Questore di Napoli ha adottato quattro provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO), per periodi dai 3 ai 4 anni, nei confronti di altrettanti tifosi napoletani, di 19, 26, 42 e 45 anni, indagati per associazione per delinquere, lesioni personali aggravate e porto di armi od oggetti atti ad offendere in quanto presunti organizzatori di un’aggressione nei pressi di un bar di via dei Tribunali nei confronti di un tifoso olandese.

In particolare, la notte dello scorso 11 ottobre, prima dell’incontro di calcio Napoli-Ajax, disputatosi presso lo stadio Diego Armando Maradona, la vittima, inseguita da un gruppo di tifosi partenopei, aveva tentato di rifugiarsi nel bar ma era stata raggiunta e trascinata fuori da alcuni di essi che l’avevano poi colpita con calci, pugni e con un’arma da taglio.

Ancora, cinque provvedimenti, per periodi da uno a 4 anni, sono stati adottati nei confronti di altrettante persone, tra i 18 e i 44 anni, di cui 3 erano state denunciate per rissa il 16 giugno 2021, una era stata denunciata per porto di armi od oggetti atti ad offendere il 23 maggio 2019 ed un’altra era stata sottoposta a fermo di PG lo scorso 27 ottobre per rapina.

Altri 4 daspo, per periodi da uno a 4 anni, sono stati irrogati nei confronti di altrettante persone, tra i 22 e i 44 anni, di cui una è stata condannata per violazioni in materia di stupefacenti, una per rapina aggravata e lesioni personali e due per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Infine, un altro provvedimento, della durata di 5 anni, è stato emesso nei confronti di un 37enne napoletano che, in occasione di una manifestazione svoltasi a Napoli il 23 ottobre 2020 contro le misure di contenimento della pandemia da Covid-19, si era reso responsabile di gravi disordini ed era stato denunciato per vari reati aggravati dalla finalità terroristica e dal metodo mafioso.

19 Dicembre 2022 09:11 - Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre 2022 09:11
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi