23 Gennaio 2019 - Aggiornato alle 19:32
CRONACA
Napoli: Ercolano, presentazione progetto "Mai più soli contro il racket e l'usura"
20 Dicembre 2018 13:20 — Venerdì 21 Dicembre ore 11 presso le Scuderie di Villa Favorita.

Venerdì 21 dicembre alle 11 a Ercolano, nelle Scuderie di Villa Favorita, verrà presentato il progetto “Mai più soli contro il racket e l’usura”. Un invito a partecipare esteso alla cittadinanza tutta, che parte dall’Associazione FAI Antiracket Ercolano, che eroga servizi gratuiti a livello legale, amministrativo, bancario e psicologico a soggetti vittime di reati di usura ed estorsione. 

Mai più soli, ma tutti insieme, in associazione e con fiducia. Si condivide tutto il percorso, che va dalla segnalazione alla denuncia, ai processi e a ogni genere di assistenza. Si vuole evidenziare che, nonostante i successi ottenuti, mai è cessata l'attività sul territorio dell’associazione e delle forze dell’ordine. Un’azione discreta, professionale e silenziosa, come il caso richiede.

Interverranno alla presentazione, tra gli altri, il Sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto per i saluti istituzionali, Franco Roberti, Assessore Regione Campania alle Politiche integrate di sicurezza e legalità, Giuseppe Borrelli, Procuratore aggiunto DDA di Napoli, Col. Ubaldo Del Monaco, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Napoli, Tano Grasso, Presidente FAI, Pasquale Del Prete, Presidente FAI Ercolano, modera Giuseppe Scognamiglio, coordinatore del progetto. 

Sono in corso processi frutto delle denunce passate, ad opera di commercianti e imprenditori associati alla FAI antiracket Ercolano, a testimonianza che mai si è abbassata la guardia sul fenomeno estorsivo. Il sostegno è continuo, così come la costituzione del FAI antiracket Ercolano come parte civile nei processi: i legali dell’associazione assistono le vittime di estorsione e curano tutti gli aspetti per garantirne diritti e interessi.

Quando, per troppo tempo, si lascia un vuoto nelle organizzazioni criminali, è inevitabile la scalata di giovani leve che, guidate e ispirate da vecchi pregiudicati, tentano di occupare gli spazi disponibili nel mercato illegale. Droga, usura e racket rappresentano i massimi interessi delle famiglie camorriste.A queste famiglie, a questi malavitosi, dobbiamo opporre la nostra costante difesa.– Parola della FAI antiracket Ercolano -. Difesa tanto più efficace quanto condivisa, nel comune interesse della libertà, della giustizia, dell’economia sana e dello sviluppo locale. Nessun tentennamento è concepibile: si va avanti. Indietro non si torna.Chiunque voglia liberarsi dall'oppressione dei clan camorristici non sarà mai solo e avrà tutto il sostegno della FAI Antiracket Ercolano, dei Carabinieri, di tutte le forze dell'ordine e della Magistratura. L'attività non si esaurisce nelle aule dei tribunali, ma prosegue con discrezione e rispetto. Fondamentale è la credibilità di tutte le Istituzioni, per dare fiducia ai coraggiosi cittadini che, nelle Istituzioni, ripongono le loro aspettative”.

Grazie alla volontà politica della Regione Campania e dell’Assessorato alle Politiche integrate di sicurezza e legalità, presieduto dal Dott. Franco Roberti, già Procuratore Nazionale Antimafia, l’Associazione FAI Antiracket Ercolano, beneficiaria del bando pubblico “Progetti di adozione sociale per le vittime di usura ed estorsione – seconda edizione – P.O.R. Campania FSE 2014-2020 – Obiettivo Specifico 11 – Azione 9.6.2”, offrirà in maniera ancora più efficace e capillare servizi di Presa in carico, Counseling legale, Counseling amministrativo/commerciale, Counseling bancario e d’impresa, Counseling psicologico.

La legalità conviene ed è un volano di sviluppo locale.

 

20 Dicembre 2018 13:20 - Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2018 13:20
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi