22 Novembre 2017 - Aggiornato alle 19:40
CRONACA
Napoli: Ercolano, tentano più volte estorsione a ristorante per conto del clan. Arrestati dai Carabinieri
05 Novembre 2017 11:51 —

Altri tre esattori sono stati bloccati grazie all’efficienza del “modello Ercolano” imperniato sulla collaborazione tra commercianti, forze dell’ordine e associazioni antiracket. Sono stati arrestati in flagranza per tentata estorsione aggravata da finalità mafiose tre uomini di Ercolano: Salvatore de Gaetano, 38enne, in permesso premio dal carcere di Ariano Irpino dove era recluso per rapina, Luigi Cozzolino, 42enne e Luigi Miranda, 47enne. Si erano presentati in un ristorante nel cuore della città: mentre Cozzolino e Miranda lo attendevano in macchina, De Gaetano era entrato e aveva chiesto della titolare a cui aveva rivolto una richiesta di contante per conto “dello zio Giovanni“ (Birra), adesso in carcere in regime di 41bis. Ma non era la prima richiesta. De gaetano era già andato a pretendere denaro tempo addietro. I titolari allora presero tempo. Giorni fa era tornato di nuovo e intimò che aveva bisogno di soldi. Anche allora i titolari non li consegnarono con un pretesto. Dopo l’ultimo tentativo hanno stretto loro le manette i Carabinieri dell’aliquota operativa di Torre del Greco e della tenenza di Ercolano e al termine delle formalità i tre sono stati tradotti al centro penitenziario di Secondigliano.

05 Novembre 2017 11:51 - Ultimo aggiornamento: 05 Novembre 2017 11:51
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi