24 Settembre 2021 - Aggiornato alle 02:35
CRONACA
Napoli: Europa Verde, "una città lasciata annegare tra i rifiuti ed abbandonata al degrado e all’incuria"
09 Agosto 2021 16:15 — Link al video.

Basta fare una passeggiata al centro storico, patrimonio Unesco, (ad esempio in via Santa Maria La Nova, Largo Ecce Homo, via Ecce Homo, via della Candelora, via degli Scoppettieri, come segnalano i cittadini al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli)  per rendersi conto che ciò che dovrebbe essere un ‘bene’ da tutelare, anche a vantaggio del turismo, è ridotto ad una discarica a cielo aperto con materassi abbandonati, vecchi arredi lasciati a marcire sui marciapiedi e la monnezza che spadroneggia nei vicoli. Anche piazza Municipio dove ha sede il comune è ridotta a una pattumiera.

È soprattutto molto rappresentativo come sia ridotto il marciapiede di via San Giacomo, dove inciviltà e degrado fanno l’occhiolino alla sede del Municipio di Palazzo San Giacomo, lì a due passi.

Situazioni non dissimili, come segnalano i residenti a Borrelli, le si hanno in via dell’Incoronata e al Corso Amedeo di Savoia.

Se il cuore storico, economico ed amministrativo della città è ridotto più che male, non si può certo sperare che la zona periferica sia messa meglio. E così a Chiaiano, nei pressi del Frullone, quella che dovrebbe essere l’area verde della Villa Comunale si è trasformata in uno di quei scenari da film post apocalittici. Non più prati verdi, bambini che corrono felici e spensierati e mamme che si godono l’aria pulita, ma desolazione, degrado, vegetazione selvaggia e ingiallita che abbraccia la monnezza. Un film vietato a tutti.

“Abbiamo realizzato un dossier con la situazione attuale. Con i turisti che girano tra rifiuti, sporcizia e degrado. Eppure in questo periodo dovrebbe essere più semplice tenere pulita la città visto che ci sono meno residenti che sono andati in vacanza. Ora toccherà alla nuova amministrazione travestirsi da spazzino e ripulire tutto. Chiunque governerà Napoli da ottobre, dovrà farlo in maniera totalmente differente da come fatto sinora. Bisogna realizzare impianti ed essere più duri nei confronti di coloro che sporcano e inquinano la nostra terra. Anche in questo campo serve la tolleranza zero.”- le parole del Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli.

https://www.facebook.com/489369491216947/videos/1510971102590348

09 Agosto 2021 16:15 - Ultimo aggiornamento: 09 Agosto 2021 16:15
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi