26 Giugno 2019 - Aggiornato alle 08:10
SPORT
Napoli: Il riposo dei guerrieri
20 Maggio 2019 17:05 —

Il Napoli si gode i tre giorni di riposo concessi dal tecnico Ancelotti dopo la splendida e rotonda vittoria di ieri sera contro l’Inter. La squadra tornerà ad allenarsi giovedì in vista dell’ultimo turno di campionato al Dall’Ara contro il Bologna di Mihajlovic, salvo se farà risultato stasera a Roma con la Lazio. Un finale di stagione in crescendo, con i calciatori azzurri impegnati in record da battere e convocazioni in nazionale da conquistare. Nella prima categoria fa parte Dries “Ciro” Mertens, ormai sempre più punto di riferimento del Napoli. Il belga è arrivato a quota 108 reti con la maglia del Napoli e, davanti a sé, ha solo Hamsik e Maradona. Ciro ha messo nel mirino i due, ecco perché non andrà in Cina, anzi. Il 14 – anche grazie alla nuova posizione in campo studiata per lui da Re Carlo – resterà a Napoli ed è pronto ad allungare il suo contratto per entrare nella storia del Napoli e conquistarsi il primo posto nei libri e nel cuore dei tifosi (per quest’ultimo punto, un gradino sotto a Diego, irraggiungibile per tutti). Per i calciatori azzurri, però, è tempo anche di convocazioni nazionali; è arrivata la chiamata dalla Spagna per Fabian Ruiz in vista della doppia sfida per le qualificazioni a Euro 2020: Isole Faroe-Spagna (7 giugno a Torshavn) e Spagna-Svezia (10 giugno a Madrid), mentre Allan è stato chiamato dal Brasile per disputare la prossima Copa America, edizione numero 46 che si terrà in Brasile dal 14 giugno al 7 luglio. Nazionale anche per Faouzi Ghoulam ed Adam Ounas, chiamati dall’Algeria per la prossima edizione della Coppa d’Africa che si svolgerà in Egitto dal 21 giugno al 19 luglio. Il Senegal non ha ancora diramato la sua lista, ma è praticamente certo che vi sarà Kalidou Koulibaly, il miglior difensore della Serie A. Menzione speciale, poi, per Orestis Karnezis. Il portiere greco, arrivato in estate per fungere da secondo ad Alex Meret, si è ritrovato terzo dopo l’arrivo di David Ospina. Mai una polemica ma solo tanto lavoro per farsi trovare pronto quando chiamato in causa; e l’ex Udinese, peraltro, non ha mai deluso le aspettative. Anche ieri è risultato ottimo, con due interventi prodigiosi ed una sicurezza trasmessa a tutta la difesa.

Giovanni Spinazzola

20 Maggio 2019 17:05 - Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2019 17:05
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi