15 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 21:56
SALUTE
Napoli: Incontro presso l’orto di Autism Aid ad Agnano per sperimentare le nuove tecnologie personalizzate
20 Maggio 2018 21:40 —

Durante la giornata di oggi presso l’orto ad Agnano di Autism Aid, associazione senza scopo di lucro con finalità di solidarietà sociale, oltre a finanziare il progetto “Talento integrato”  tramite l’adesione alle lezioni di pilates e al “lunch land”, è stato possibile per molti bambini e genitori sperimentare le nuove tecnologie personalizzate. Autism ha infatti stipulato un accordo di collaborazione con il centro di Ateneo SINAPSI della Federico II per sviluppare il tema della CAA (Comunicazione aumentativa alternativa). Il centro di inclusione e sostengo per studenti con disabilità da anni porta avanti diversi progetti come quello sulla personalizzazione degli ausili, ovvero tutte le tecnologie che possono essere utilizzate da persone con disabilità per compensare un deficit o migliorare abilità e prestazioni. A spiegare l’entità di tali innovazioni sono il professore Alessandro Pepino (docente di ingegneria biomedica e responsabile presso il centro Sinapsi) e la dottoranda Ersilia Vallefuoco. Sono due i filoni su cui si sta incentrando la ricerca: quello dei comunicatori e quello dei videogiochi. I comunicatori sono strumenti che aiutano a cominciare qualora la normale interazione con il circostante risulti compromessa. In particolare, tramite un software, è possibile creare delle griglie personalizzate, ovvero delle celle che possono essere riempite da simboli o parole,  in base alle esigenze dell’utente. A settembre partirà un tirocinio presso la Federico II rivolto agli ingegneri biomedici e incentrato sulla personalizzazione dei comunicatori, che verrà portato avanti tramite la collaborazione con le famiglie, le quali potranno, alla fine del percorso, giovare dei risultati gratuitamente. Il secondo filone della ricerca, con un progetto premiato anche dall’AIRA (Associazione Italiana Ricerca Autismo) è incentrato su una tipologia di videogiochi definiti “serious game” che hanno lo scopo di veicolare le conoscenze e rafforzare le competenze acquisite durante il gioco. La personalizzazione può riguardare lo scenario, l’audio, gli input, le dinamiche di gioco stesse. Ad esempio uno dei videogiochi è stato ambientato nell’orto di Agnano dove si è svolta l’attività di oggi. Il gioco risulta particolarmente attrattivo perchè facilita l’utente proiettandolo in un contesto a lui noto e al contempo aumenta la sua capacità di orientamento reale. Inoltre il fatto di raccogliere dei gettoni durante il gioco, essendo associato un contatore, permette di contare e rafforzare il concetto di quantità e numero. Un altro videogioco è poi ambientato all’interno di un supermacato noto, con le rispettive marche dei prodotti che permettono di agevolare i bambini. Infatti il logo, per esempio dei biscotti, risulta un importante punto di riferimento per i bambini con disturbo dello spettro autistico , che possono più facilmente riconoscere i biscotti. E’ un gioco in funzione delle autonomie sociali: orientarsi nel supermercato, capire che cosa vada acquistato, sviluppare il learning by playing e il learning by doing. In poche parole con il tempo si trasforma in reale l’esperienza virtuale e il supermercato diventa un contesto più accessibile. Dunque tali videogiochi oltre a rappresentare un supporto alle famiglie per evitare il senso di alienazione, costituiscono un valido strumento da porre al centro di un percorso riabilitativo, come testimoniato anche dalle parole di Paolo Vassallo, presidente di Autism: “il tema è significativo e importante perchè si traduce in progetti immediatamente utili per i nostri bambini in contesti che possono essere molto diversi, dall’ambito scolastico al Land, dove si è svolta la manifestazione di oggi. E’ importante perchè consente ai ragazzi di usufruire di strumenti assistivi che offrono la possibilità di acquisire competenze che si traducono in possibilità di esprimere il loro potenziale. Questo incontro di oggi possiamo considerarlo la tappa di un percorso che produrrà in futuro dei risultati oltremodo incoraggianti."

Lea Cicelyn

20 Maggio 2018 21:40 - Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2018 21:40
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi