04 Ottobre 2022 - Aggiornato alle 00:25
CRONACA

Napoli: Iniziativa al Parco Verde di Caivano con la madre di Antonio Natale ucciso dagli spacciatori - VIDEO

06 Settembre 2022 08:12 — Borrelli: “Dalla prima manifestazione sono stati fatti tanti arresti anche con le nostre denunce ma l’opera di legalizzazione deve proseguire senza sosta.”

Europa Verde continua la battaglia contro le piazze di spaccio ed è ritornata al Parco Verde di Caivano per chiederne la riqualifica liberandolo per sempre dagli spacciatori e dalla camorra.L'ultima iniziativa si è tenuta nel tardo pomeriggio di lunedì 5 settembre e ad essa hanno preso parte oltre al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, il segretario regionale di Sinistra Italiana Tonino Scala, quello provinciale di Europa Verde Agostino Galero, il presidente dell'assemblea regionale di Europa Verde Rosario Pugliese, il consigliere comunale di Europa Verde di Somma vesuviana Salvatore Esposito, l'assessore comunale di Somma Vesuviana Rosalinda Perna, il consigliere comunale di Casoria Salvatore Iavarone, gli esponenti dei Verdi Rosario Visone, Marilena Schiano Lo Moriello, Luigi Eucalipto, Ines Barone, il consigliere comunale di Crispano di Europa Verde Antonio Frezza, il segretario cittadino di Europa Verde a Caivano Donato Falco.Il corteo è entrato nel cuore del Parco Verde esibendo cartelli contro gli spacciatori e i camorristiAlla manifestazione si è aggregata anche la signora Anna, la mamma di Antonio Natale, il giovane ucciso alcuni mesi fa e denunciato dalla stessa madre per essere entrato in un giro di criminali e spacciatori, che lo stesso Borrelli aiutò con il conduttore radiofonico de La Radiazza Gianni Simioli. La donna, dopo aver abbracciato commossa Borrelli, ha dichiarato che continuerà a portare avanti l'opera di denuncia contro coloro che da anni stanno infestando il parco con i loro affari loschi. “Quando venimmo a manifestare qui la prima volta non si conosceva ancora quali fossero stati le sorti di Antonio. Da allora, grazie anche alle denunce e alle battaglie pubbliche fatte, nel parco sono stati portati avanti molti arresti e la caserma dei carabinieri da cui è partita l'iniziativa è diventata una compagnia con molti più uomini a disposizione. “- dichiara Borrelli- “L’opera di legalizzazione deve procedere senza interruzioni e tentennamenti, il Parco Verde deve essere liberato dalle piazze di spaccio e l’attenzione non dovrà mai calare e questo deve avvenire per ogni quartiere e rione ‘mangiato’ dalla criminalità e dalla droga.”

Link al Video https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/506143134653448

06 Settembre 2022 08:12 - Ultimo aggiornamento: 06 Settembre 2022 08:12
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi