13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 07:00
POLITICA
Napoli: Ippodromo di Agnano, Lega "soddisfazione per lo sblocco delle procedure per le sovvenzioni"
18 Novembre 2018 17:08 —

È stata accolta con grande soddisfazione dalla Lega Napoli la notizia dello sblocco del rinnovo dei contratti alle società di corse e dei relativi pagamenti delle risorse per il 2018.

Dopo mesi d’incontri e un anno di blocco dei fondi necessari alla reale sopravvivenza del settore, grazie all’intervento del Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo sen Gianmarco Centinaio che, con una modifica al Decreto 681/2016, ha sganciato la determinazione delle spettanze dovute ai singoli ippodromi e richiamati i criteri già applicati nel 2017, è stata data una risposta alla richiesta specifica della maggioranza delle società di corse.

L’invio dei nuovi contratti di adesione all’accordo sostitutivo e di quelli per le sovvenzioni 2018 è già iniziato e presto gli ippodromi italiani potranno ricominciare a guardare a un futuro positivo anche grazie alle dichiarazioni del ministro che preannunciano interventi a favore di questa eccellenza del made in Italy per troppo tempo trascurata dai passati Governi.

“L’ippica è uno sport importante di rilevanza storica per il Paese e un comparto di eccellenza volto a valorizzare i luoghi dove l’ippica si sviluppa – ha affermato il ministro in una nota – La strada è passata, in questi primi mesi di governo nel fronteggiare le emergenze trascurate per anni e, in alcuni casi, create da coloro che avevano la responsabilità politica di dare risposte agli ippici. Abbiamo accelerato le procedure di pagamento dei premi al traguardo e le provvidenze agli allevatori, scongiurando il blocco dell’ippica”.

Il prossimo traguardo, ha aggiunto Centinaio, sarà “trasformare l’evento sportivo in un evento mediatico, in un posto dove le famiglie possano portare i loro bambini a vedere, vivere e conoscere il cavallo, protagonista indiscusso di ogni competizione”.

La Lega Salvini Premier Campania ha seguito e sostenuto le istanze degli ippodromi regionali con impegno, vicinanza e solidarietà costruttiva, facendosi portavoce presso il ministro delle gravi difficoltà in cui versavano le società regionali che rischiavano di vedere andare in fumo secoli di tradizione ippica altamente qualificata e centinaia di posti di lavoro.

L’ippodromo di Agnano, oltre alla prestigiosa storia che lo caratterizza, rappresenta, con la sua filiera, una ricchezza occupazionale per la città che non può e non deve essere trascurata.

L’on Gianluca Cantalamessa, in qualità di coordinatore regionale, e l’avv. Simona Sapignoli coordinatore della città di Napoli, coadiuvati dal Dipartimento Eccellenze Agro-Alimentari e made in Italy della Campania, hanno focalizzato, in diversi incontri con il presidente della società Ippodromi Partenopei Pierluigi D’angelo, gestore degli impianti di Agnano, le problematiche del settore e offerto il proprio sostegno che non si esaurirà con questo primo successo ma continuerà a promuovere un settore che tanto lustro ha dato all’immagine della Campania e dell’Italia nel mondo.

18 Novembre 2018 17:08 - Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2018 17:08
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi