07 Maggio 2021 - Aggiornato alle 21:14
CRONACA
Napoli: Ischia, algerino ai domiciliari continua a spacciare e va in carcere
13 Febbraio 2021 16:40 —

Ieri mattina gli agenti del Commissariato di Ischia hanno notificato un decreto di sospensione della misura degli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti, emesso il 10 febbraio scorso dal Magistrato di Sorveglianza di Napoli, con l’aggravamento della misura restrittiva in carcere nei confronti di Hamza Bouzid, 34enne algerino. Nei giorni scorsi, infatti, i poliziotti hanno predisposto mirati servizi di osservazione che hanno consentito di individuare in via Provinciale Lacco –Fango un viavai di persone che si avvicinavano all'abitazione dell’uomo. In particolare, hanno notato una persona uscire dallo stabile e lo hanno identificato per V.I., 24enne napoletano sottoposto alla misura dell’avviso orale e trovato in possesso di  3,5 grammi circa di hashish; poco dopo, hanno effettuato un controllo presso l’appartamento del Bouzid accertando che effettuava attività di spaccio di sostanze stupefacenti nel proprio domicilio.
 

13 Febbraio 2021 16:40 - Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2021 16:40
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi