22 Settembre 2019 - Aggiornato alle 14:33
CRONACA
Napoli: Ischia, liberata spiaggia occupata abusivamente da ombrelloni e lettini
21 Agosto 2019 15:19 —

A seguito delle segnalazioni pervenute nei giorni scorsi e che hanno formato anche oggetto di denuncia sulla stampa locale, questa mattina il personale del Comando Polizia Municipale e della Guardia Costiera di Ischia ha eseguito una operazione di contrasto al fenomeno dell’occupazione abusiva dei tratti di spiaggia libera. L’attività, partita alle prime ore dell’alba, è stata svolta su tutto il litorale comunale ed ha portato al sequestro di numerose attrezzature da spiaggia. Nello specifico, sono stati rimossi circa 20 ombrelloni ed oltre 150 tra lettini e sedie da spiaggia. Buona parte del materiale rinvenuto era stato lasciato sull’arenile o posizionato per garantire una sorta di “prenotazione” del tratto di spiaggia libera, andando così in contrasto con l’ordinanza balneare n. 194/2005 e con le norme che regolano il corretto utilizzo del demanio marittimo. Il personale ha accertato infatti che sotto gli ombrelloni posizionati sull’arenile non vi era traccia dei possibili proprietari, molti dei quali sarebbero tornati in spiaggia nelle ore successive certi di poter beneficiare, impropriamente, di un posto in prima fila. L’attività, che è scaturita dopo alcuni giorni di sopralluoghi, rientra nella più ampia operazione che, a livello nazionale, ha consentito di restituire al pubblico uso migliaia di metri quadrati di spiagge libere abusivamente occupate. L’operazione congiunta tra Capitaneria di Porto e Polizia Municipale continuerà anche nei prossimi giorni ed interesserà anche altri tratti del litorale isolano.

21 Agosto 2019 15:19 - Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2019 15:19
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi