17 Novembre 2019 - Aggiornato alle 18:07
CRONACA
Napoli: Lavoro sommerso e sicurezza nei cantieri. Tre denunce dei Carabinieri
09 Novembre 2019 17:09 —

I Carabinieri delle Stazioni di San Gennaro Vesuviano e Tufino, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale mirato al contrasto del fenomeno del lavoro sommerso, hanno denunciato tre persone per violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. In particolare, i Carabinieri della Stazione di San Gennaro Vesuviano, supportati da personale dell’Ispettorato territoriale del lavoro di Napoli e dell’Asl Na 3 Sud, hanno denunciato un 44enne del posto che, titolare di una ditta edile, aveva omesso di effettuare le attività di formazione, informazione e visita medica ai lavoratori. Nel cantiere dove la ditta operava è stata riscontrata anche la precarietà dell’impianto elettrico e l’assenza del piano operativo di sicurezza. 2 gli operai in “nero” individuati dai militari. L’attività è stata sospesa e la ditta sanzionata per circa 42600 euro. A Tufino, invece, i Carabinieri della locale stazione, in collaborazione con personale dell’ASL Napoli 3 sud – Dipartimento di prevenzione, hanno denunciato un 73enne di Saviano, titolare di una ditta edile e un 45enne di Mugnano, titolare di una società di lavorazione del ferro. Nel cantiere di Casamarciano dove stavano lavorando è stata riscontrata l’assenza del piano operativo di sicurezza sui luoghi di lavoro e sono state contestate violazioni amministrative per un importo di 5600 euro. Per le due ditte la sospensione dell’attività.

09 Novembre 2019 17:09 - Ultimo aggiornamento: 09 Novembre 2019 17:09
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi