20 Ottobre 2021 - Aggiornato alle 19:12
CRONACA
Napoli: Le Viole di Partenope e la Farmacia Segreto del Vomero lanciano il progetto #liberailtuosegreto
21 Giugno 2021 17:40 —

L'Associazione di Promozione Sociale Le Viole di Partenope APS che si occupa di fasce deboli, in particolare minori, donne, detenuti e anziani dei quartieri a rischio della città di Napoli lancia il progetto "Libera il tuo Segreto" e per attuarlo sceglie il Vomero. 

Maria Pia Viola, presidente delle “Viole di Partenope - circolo di “Noi Napoli” ed ente territoriale della realtà associativa nazionale “Noi Verona” è entusiasta di allargare il raggio d'azione dell'associazione al quartiere collinare della città consapevole che conoscere anche le sue problematiche sociali può rendere più efficace il loro lavoro.

"Abbiamo aderito con entusiasmo all’iniziativa e siamo pronte a dare una mano. La nostra associazione è impegnata da anni ad aiutare le fasce deboli dei quartieri del centro storico di Napoli con il supporto di assistenti sociali, psicologi, psicoterapeuti e tutor per i minori".

Il progetto "Libera il tuo Segreto" nasce in sinergia con la farmacia “Segreto” e prevede che chiunque, anche in anonimato, desideri denunciare una situazione di difficoltà o una richiesta di assistenza possa depositare un messaggio in una cassetta delle lettere posta all'ingresso della farmacia di via Belvedere. La missiva verrà poi consegnata alle operatrici dell’associazione che, valutata la gravità o l’emergenza dei singoli casi, con la loro esperienza pluriennale interverranno nel modo più idoneo.  

"Vogliamo estendere la “funzione sociale" della nostra attività e renderci utili per i cittadini più deboli, ci dice Francesco Segreto, titolare della farmacia. Da oggi tutti quelli che lo vorranno potranno segnalarci un caso che richiede assistenza, semplicemente scrivendoci. Tutti i messaggi pervenutici saranno smistati alle amiche dell’associazione di Materdei nella speranza di contribuire così ad alleviare o possibilmente risolvere, una situazione di disagio o di sofferenza".

 L’iniziativa è attiva anche online: oltre alla segnalazione su carta sarà possibile infatti inviare una email all’indirizzo: liberailtuosegreto@gmail.com  

 

21 Giugno 2021 17:40 - Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2021 17:40
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi