24 Settembre 2018 - Aggiornato alle 11:23
CULTURA&SPETTACOLO
Napoli: “Leggo e mi diverto”, una manifestazione ludico-letteraria per Secondigliano
24 Maggio 2018 14:42 —

L’Associazione di volontariato e di Promozione Sociale La Voce di tutti si fa promotrice, con la preziosissima collaborazione dell’associazione culturale La Bottega delle parole, della seconda edizione di Leggo e mi diverto, manifestazione ludico-letteraria che si terrà domenica 27 maggio in piazza Giuseppe Di Vittorio (ex Piazza Capodichino) dalle 10 alle 14. Patrocinata dal Comune di Napoli e inserita nel “Maggio dei Libri” (la campagna nazionale nata nel 2011 con l'obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura nella crescita personale, culturale e civile), "Leggo e mi diverto" ha l’obiettivo di promuovere la cultura in una zona difficile della città di Napoli, troppo spesso bistrattata dai mass media. La Voce di tutti crede fermamente nel rilancio delle cosiddette periferie a partire da valori come la cultura, reputando che il loro riscatto debba necessariamente iniziare dai bambini. E l’iniziativa sarà rivolta soprattutto agli alunni delle scuole elementari, coinvolgendoli attraverso laboratori che alterneranno alla lettura momenti di creatività, con l’obiettivo di avvicinarli e magari farli appassionare alla lettura in modo divertente e gioioso.

Il programma di "Leggo e mi diverto"

Ore 10-12: lettura del libro per bambini "Vorrei un tempo lento lento" (di Luigina Del Gobbo e Sophie Fatus, ed. Lapis), a cura dell'associazione culturale "La Bottega delle parole".

Ore 12-14: laboratorio creativo "L'orologio del tempo libero", a cura dell'associazione culturale "La Bottega delle parole".

La voce di tutti nasce nel marzo 2017. Quest’APS si propone di realizzare progetti che possano valorizzare i territori napoletani, specialmente quelli di periferia che tante volte sembrano abbandonati, con alla base valori come onestà, arte, cultura e sport. Suo proposito è quello di dare voce e fare rete con tutte quelle realtà vogliose di contribuire al riscatto civico - culturale dei territori, alla faccia dei tanti stereotipi negativi che li accompagnano da sempre. Oltre a Leggo e mi diverto, si è fatta promotrice durante la quarta edizione di “Ricomincio dai libri” del laboratorio didattico “Libro e merenda per tutti”, partendo dall’idea di abbattere qualsiasi tipo di barriera (il progetto è frutto della rete associativa con l’associazione #RE-START). Inoltre, l’associazione è particolarmente sensibile al recupero delle strutture abbandonate e degli spazi verdi, oltre che alla rivalorizzazione dei parchi pubblici.

La Bottega delle parole nasce nel settembre 2011 come laboratorio di sperimentazione di svariate attività culturali aperte a tutti coloro (autori, lettori, fotografi, musicisti, artisti e professionisti del settore) che vogliono esprimersi, raccontare, riflettere, discutere. L’associazione si pone al servizio di tutti quegli autori che arricchiscono, con le loro nuove opere, il panorama delle pubblicazioni e che non trovano spazio nelle più grandi realtà editoriali. Attraverso laboratori, presentazioni di libri, concorsi, corsi di scrittura e lettura, seminari e collaborazioni con altre associazioni, La Bottega vuole arricchire, ampliare e valorizzare una cultura che abbia la dimensione dello stare insieme, del confronto, dell'associazionismo. È tra le associazioni organizzatrici di Ricomincio dai libri, la fiera del libro di Napoli.

24 Maggio 2018 14:42 - Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2018 14:42
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi