26 Maggio 2022 - Aggiornato alle 01:17
CRONACA
Napoli: Leonardo, domani assemblea dei dipendenti a Giugliano contro la chiusura dello stabilimento
23 Marzo 2022 14:19 —

E' programmata per domani mattina dalle ore 8.00 alle ore 9.00 un'ora di assemblea dei dipendenti di Leonardo SpA di Giugliano. L'Assemble a è stata indetta dalla R.S.U. dello stabilimento contro la paventata chiusura del sito annunciata dal CEO Alessandro Profumo il 9 marzo scorso, nell'ottica di un piano di ottimizzazione complesso nella Divisione Elettronica.

Le organizzazioni sindacali non ci stanno e ritengono non accettabili la chiusura del sito di Giugliano che è un centro di eccellenza della divisione per la produzione della Microelettronica riferimento del Business (LoB CSS) legato al Service post vendita per la difesa Terrestre e Navale. Ingegneria di sistemi radar civili e militari ed ingegneria di sistemi logistici.

Anche alla luce delle opportunità che offre il progetto di difesa unica europea, accelerato dai recenti eventi internazionali, le organizazioni sindacali ritengono che questa scelta sia inaccettabile soprattutto nella nostra regione e nel nostro territorio già sottoposto ad un grande e continuo depauperamento industriale. Il piano presentato, fanno sapere le organizzazioni sindacali, non ha nulla di industriale ed è un non piano che, se realizzato,  purtroppo ancora una volta penalizzerà gli stabilimenti del sud mentre, invece, le prospettive industriali del momento permetterebbero lo sviluppo di entrambi i due siti Campani, del Fusaro e di Giugliano. La scelta scellerata dell’azienda a partecipazione statale, è improntata a scippare la nostra regione di attività che negli anni futuri vedrebbero triplicare i carichi di lavoro. 

Sulla paventata dismissione di Giugliano annunciata da Profumo, al momento, si registra un'interrogazione parlamentare di Piero De Luca, vicecapogruppo del PD alla Camera dei Deputati, ed una netta presa di posizione del Gruppo parlamentare del M5S del Consiglio Regionale della Campania.  

La chiusura dei siti di Giugliano e, probabilmente del Fusaro poi, è sicuramente una partita che si gioca lontano da Napoli nell'ottica di inglobare al nord i due prestigiosi siti del sud.  

L’industria aerospaziale rappresenta un’opportunità unica per la nostra Regione e, pertanto, si devono far valere e tutelare le ragioni delle eccellenze del nostro territorio e lo straordinario lavoro di qualità che esse generano. Il tutto nella rete della ricerca che è la più forte d’Italia. 

A volte la storia si ripete, siamo nel 2022 e non vorremmo tornare 160 anni indietro per assistere ad un'altro esodo di ricchezza dal Sud al Nord.

Antonio Pianelli

 

 

23 Marzo 2022 14:19 - Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2022 14:19
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi