13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 07:17
CRONACA
Napoli: Luci di Natale ai Colli Aminei, Comune assente ci pensano i commercianti con l'apporto del neo Presidente della Camera di Commercio Fiola
03 Dicembre 2018 13:14 —

Via Nicolardi e Colli Aminei saranno illuminate durante le festività natalizie. La notizia più bella per i cittadini, per i residenti che dopo anni potranno respirare quelle atmosfere che solo la magia del Santo Natale può regalare. Ringraziamenti a Comune o Municipalità? Macché, nemmeno per sogno. Il merito, infatti, non è mica di Palazzo San Giacomo, bensì dei commercianti, costretti ad autotassarsi per l’allestimento delle luminarie che sarebbe il minimo sindacale da parte di chi governa la città. Già, ma com’è stato possibile tutto ciò? 
“Dopo il Natale 2017, trascorso senza il briciolo di una luminaria – ci racconta Giuseppina Rippa, titolare del negozio Intimo e più in via Nicolardi – noi commercianti abbiamo svolto una serie di riunioni per provare a studiare soluzioni e strategie. Siamo riusciti a creare un’associazione anche grazie al lavoro di Fiola, attuale Presidente della Camera di Commercio. Con il suo lavoro ed apporto, abbiamo eletto un Presidente, Aurelio Baiano dell’omonima gioielleria, e dato vita al Centro Commerciale Colli Aminei 3.0 che racchiude i commercianti di via Nicolardi e viale Colli Aminei. Il tutto è avvenuto non senza difficoltà; l’obiettivo, però, è stato raggiunto. Avremo le luminarie, con l’accensione prevista tra il 7 e l’8 dicembre prossimi. Stiamo lavorando alacremente per il territorio; se, infatti, i fondi raccolti lo dovessero consentire, creeremo anche iniziative ed eventi collaterali ma sempre incentrati sul Natale”. 
Adesione ad ampio raggio, vero? 
“Si, circa il 90% dei commercianti della zona ha aderito con entusiasmo a questa iniziativa. Tutti i locali che hanno accettato di credere in questo progetto, potranno esibire nei loro locali delle vetrofanie, proprio per sensibilizzare chi non ha voluto investire”. 
“Da parte del Comune non abbiamo avuto nulla – gli fa eco Pasquale Baldi, titolare di Angel’s Baby, noto negozio di abbigliamento di via Nicolardi”. 
“Tutto vero – prosegue la sig.ra Rippa. Avevamo chiesto a Palazzo San Giacomo almeno il contributo sulla corrente elettrica ma ci è stato negato per mancanza di fondi. Sarà, quindi, tutto a carico nostro. Spero solo che i residenti apprezzino il nostro sforzo; non è stato semplice, infatti, riscuotere le quote di 100 euro. La Municipalità si sta impegnando sotto l’aspetto della sicurezza e della vigilanza, altro tema molto caro a noi commercianti. Nessun aiuto, però, per quanto riguarda le luminarie”. 
Vi sentite trascurati da Comune e Municipalità? 
“Da un lato sicuramente sì – ci ha raccontato la sig.ra Rippa – ma dall’altro, posso dire con orgoglio che ci siamo presi una bella rivincita contro chi non credeva in questo progetto, in un quartiere illuminato. Ringraziamo il Presidente Fiola che ci ha aiutato, supportato ed indicato la strada da perseguire per centrare i nostri obiettivi anche attraverso volantinaggi utili a farci conoscere come nuova realtà di associazione. È un piccolo passo l’aver ottenuto le luminarie, ma è solo il primo. Al momento dobbiamo tirar su le maniche e lavorare da soli. Mi auguro possa esserci ausilio per quanta riguarda la sicurezza”. 
“Abbiamo effettuato una raccolta firme per l’installazione delle telecamere – ha ribadito il sig. Baldi”. 
“Aurelio Baiano, più volte vittima di furti, ha anche realizzato un evento settimana scorsa per porre attenzione su questo aspetto fondamentale; in occasione della presentazione della nuova collezione di Gianni Carità, alla presenza del Presidente Fiola, del sindaco e del Presidente della Municipalità – ha sostenuto la sig.ra Rippa – pare che il Primo Cittadino abbia compreso la situazione difficile sotto il punto di vista della sicurezza. Ci hanno assicurato il loro impegno almeno per l’installazione delle telecamere ad ingresso ed uscita di Via Nicolardi. La fascia più critica è quella dall’una di notte alle cinque del mattino”.  
Quale riscontro vi aspettate dall’installazione delle luminarie da parte dei residenti? 
“Ci aspettiamo che almeno i clienti più fidelizzati non si spostino verso il Vomero o via Toledo, zone dove si respira un’aria più natalizia”. 
“Vogliamo provare a ravvivare un Natale, molto, molto triste lo scorso anno, ha commentato amaro il sig. Baldi”. 
Vi sentite penalizzati rispetto alle altre zone di Napoli, quindi. 
“Nella Sanità, l’anno scorso, vi fu l’evento Luci d’Artista, semplicemente da applausi. Se ci sentiamo negozianti di Serie B? Speriamo solo di essere notati e presi in maggiore considerazione in vista dell’anno prossimo, dopo aver dimostrato organizzazione e voglia di fare in questo periodo. Anche perché non basta l’installazione delle luminarie; si dovrebbero creare eventi”. “Dev’essere – ha ribadito Pasquale Baldi - solo il primo passo questo”. “Già, servirebbe tanto altro – gli ha fatto eco Giuseppina Rippa – eventi, feste in piazza per tenere i residenti ancorati sul posto, anche perché negozi di qualità ne abbiamo in zona. Il cliente vuole respirare l’aria del Natale durante le festività, giustamente. In via Nicolardi sono anni che mancano le luminarie”. 
Quali zone saranno coperte, quindi, dall’installazione delle luminarie? 
“Saranno apposte in tutta via Nicolardi ed in viale Colli Aminei, dall’incrocio del Cardelli fino all’altezza del CTO, incluse, ovviamente, la Pineta e le traverse che sfociano nel suddetto viale. Il Conad, poi, ha acquistato una porta che verrà installata all’ingresso dei Colli Aminei”. 
“Dobbiamo ringraziare i commercianti che si sono prodigati per questo servizio utile per tutta la comunità – ha sostenuto il sig. Baldi – andando fisicamente a raccogliere le quote negozio dopo negozio; in primis Aurelio Baiano”.
“Abbiamo istituito un conto corrente per l’occasione ed aggiornato tutti nel nostro gruppo whatsapp passo dopo passo proprio per essere trasparenti il più possibile. Le luminarie dovrebbero essere composte da stelle blu oppure sfere a luci led bianche; sono proprio belle”.      

Giovanni Spinazzola 

03 Dicembre 2018 13:14 - Ultimo aggiornamento: 03 Dicembre 2018 13:14
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi