13 Agosto 2022 - Aggiornato alle 18:01
SPORT
Napoli: "Manfredi, cittadinanza onoraria a Dries Mertens" di Giovanni Spinazzola
06 Agosto 2022 07:39 —

“Avvieremo l’iter per la cittadinanza onoraria a Dries Mertens. Un riconoscimento a un nostro concittadino che ha dato tanto dal punto di vista sportivo e alla città e mi auguro che continuerà a farlo”. Queste le parole del sindaco di Napoli Manfredi, pronto a dare il giusto riconoscimento ad uno scugnizzo napoletano nato per errore in Belgio. Più partenopeo di molti che sono nati all’ombra del Vesuvio, Mertens ha dimostrato con i fatti di amare la città nei suoi nove anni in cui ha vissuto a Palazzo Donn’Anna. E, se per scelte – incomprensibili, va detto – all’attaccante belga non è stato rinnovato il contratto, lui non ha reciso il cordone ombelicale creato con la città e la “sua” gente. La sua casa continuerà ad essere all’interno del complesso di Posillipo e suo figlio Ciro, nome dato proprio in onore a quello coniato dai tifosi per lui, probabilmente crescerà come un vero scugnizzo. D’altronde, nel suo commovente messaggio d’addio, l’attaccante ha parlato di “arrivederci”. Eh sì, perché Mertens non può stare senza Napoli e viceversa, tanto che nel contratto con il Galatasaray pronto da firmare da 4 milioni più bonus a stagione, con casa ed auto con autista, sarebbe stato incluso come benefit anche la possibilità di ben 30 viaggi aerei alla volta di Napoli e Bruxelles. E se proprio non dovesse bastare, aggiungeteci anche il rifiuto alle diverse offerte che la Juventus ha avanzato al calciatore, provando a vestirlo di bianconero. Non l’avrebbe mai fatto Ciro, perché lui è un napoletano vero. 

 

06 Agosto 2022 07:39 - Ultimo aggiornamento: 06 Agosto 2022 07:39
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi