28 Maggio 2022 - Aggiornato alle 16:35
CRONACA
Napoli: Marigliano, 13enne fonda l'associazione anticamorra “Le voci della Giustizia”
21 Febbraio 2022 11:58 —

Ha solamente 13 anni, eppure Ludovico Mautone ha le idee chiare e coraggio da vendere. Con un gruppo di ragazzi, infatti, ha deciso di fondare a Marigliano un’associazione anti-camorra, “Le voci della Giustizia”.

“Inizialmente ho creato un profilo su Instagram per denunciare il fenomeno, stanco di vedere corruzione in giro, a partire dal mio Comune Marigliano. Poi conoscendo altri ragazzi ci siamo messi d’accordo e il 25 maggio 2020 abbiamo creato questa associazione.”- spiega Ludovico –“ Stiamo lavorando molto, collaborando con don Ferdinando Russo, ed alcuni collaboratori di giustizia, per scrivere un libro. In questi due anni ci siamo dati da fare e siamo arrivati ad un buon punto. Partecipando alla manifestazione di sabato contro la camorra a Frattaminore ho avuto modo di esprimere la mia opinione e conoscere persone che lottano da tempo come Borrelli e don Maurizio.

“Come giovani non possiamo fare molto, ma nel nostro piccolo vogliamo divulgare il messaggio dell’anticamorra e dell’antimafia. ”- prosegue il 13enne mariglianese – “Stiamo cercando di veicolare il messaggio anche attraverso le nuove piattaforme web, sfruttando i social ed abbiamo creato anche una linea WhatsApp. Il nostro progetto punta a creare altre manifestazioni per far sentire la nostra voce, anche in versione online per raggiungere più persone.

La nostra associazione è composta da giovani, ma tanti adulti ci hanno dato fiducia. Ora siamo 60 membri ma tanti altri ci seguono.”.

“Giovani come Ludovico, i ragazzi di questo calibro, con queste idee, con questa mentalità sono la vera speranza per il futuro. Se vogliamo che questo futuro sia roseo, è a questi ragazzi che dobbiamo rivolgerci, che dobbiamo dare spazio e sostenere. Se c’è una parte del territorio che idolatra e sostiene boss e criminali, se c’è chi manifesta per delinquenti e rapinatori, c’è anche chi, e meno male, come Ludovico e gli altri membri dell’associazione, schierati dalla parte della legalità, e loro sono l‘altra voce di un popolo ‘violentato ‘e sottomesso dalla camorra. È la voce più forte, e così deve essere, perché è quella della giustizia, per davvero.

Le istituzioni hanno il compito ed il dovere di sostenere, propagandare ed amplificare questa voce. “- sono le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli che sabato 19 febbraio ha incontrato Ludovico e gli altri membri dell’associazione durante la manifestazione contro la camorra a Frattaminore.

21 Febbraio 2022 11:58 - Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2022 11:58
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi