17 Novembre 2019 - Aggiornato alle 19:09
FOOD&DRINK
Napoli: Mentre gli altri fanno show da Gennaro a Secondigliano si mangia la vera pizza napoletana
18 Ottobre 2019 23:25 —

Nel 2017 si riaccese dopo decenni di inattività al civico 91 di Corso Secondigliano, a pochi metri da Piazza Capodichino, il forno costruito da Gennaro del Buono, figlio del grande Generoso, uno dei maestri pizzaioli più famosi di Napoli che iniziò la sua attività dopo la prima guerra mondiale a Secondigliano. Pizzaioli da quattro generazioni i del Buono, Generoso junior e suo figlio Gennaro, continuano a sfornare pizze genuine, fatte a mestiere, con una buona lievitazione ed una cottura perfetta. Inutile dire che la pasta da Gennaro si lavora ancora a mano e che, ci tiene a dirlo Genny a ifattidiNapoli, si usa solo farina normale e senza temperature controllate. Tutto naturale, segno di grande vera e verace tradizione. Una grande novità è che da Gennaro, oltre le tradizionali pizze, si possono gustare anche i piatti più prelibati della cucina napoletana. Perchè Genny, casomai non lo si sapesse, oltre ad essere un grande pizzaiolo è anche un raffinato cuoco. E noi de ifattidiNapoli ne abbiano approfittato, ancora una volta, assaggiando una genovese coi fiocchi cucinata in maniera esemplare, oltre ad una irrinunciabile, quando si viene da queste parti, pizza bianca con salsiccia, bocconcini di mozzarella di bufala, ricotta e fiori di zucca. Una peperlizia da provare assolutamente. E per chi volesse una pizza gourmet, la margherita con crema di noci, funghi champignon, salsiccia di scottona e pepe. E, quindi, come sempre, mentre gli altri fanno solo show, da Gennaro si mangia la vera pizza napoletana. 

 

18 Ottobre 2019 23:25 - Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2019 23:25
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi