23 Settembre 2019 - Aggiornato alle 19:48
SPORT
Napoli: Milik, suona il campanello d'allarme
11 Settembre 2019 17:40 —

Il campanello d’allarme, adesso, ha iniziato a suonare a Castel Volturno attorno alle condizioni fisiche di Arek Milik. Il polacco è fermo dallo scorso 10 agosto, all’indomani della prima amichevole contro il Barcellona e, da lì, non ha più giocato. Si è sempre allenato a parte, colpa di un adduttore molto capriccioso che continua a tormentarlo. Un’altra settimana di stop, per il bomber, con rientro in gruppo posticipato a lunedì prossimo, come gli ha suggerito anche lo specialista polacco che l’ha controllato. Niente Milik sabato contro la Sampdoria e, con ogni probabilità, anche martedì contro il Liverpool, con Ancelotti che inizia a fare la conta dei disponibili in attacco, considerato come anche Insigne abbia svolto differenziato, come Tonelli. Il Magnifico verrà risparmiato per la sfida contro i Reds di Jurgen Klopp, Arkadiusz è indisponibile e Lozano arriverà a Napoli solo giovedì dalla trasferta intercontinentale dopo gli impegni con la sua nazionale. Anche Mertens è con la nazionale ma il belga sarà quasi sicuramente in campo al San Paolo; niente riposo per il folletto belga, ma al massimo staffetta con Llorente, perché lo spagnolo non ha i 90’ nelle gambe, al contrario di Younes, che sarà titolare. Intanto a Castel Volturno si continua con gli arrivi; Elmas, Gaetano e Zielinski sono rientrati dagli impegni con le rispettive Nazionali ed hanno svolto lavoro completo col gruppo.

Giovanni Spinazzola 

11 Settembre 2019 17:40 - Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2019 17:40
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi