21 Novembre 2017 - Aggiornato alle 14:54
POLITICA
Napoli: NCS diffida De Magistris
27 Ottobre 2017 11:08 —

Il responsabile per l’Immigrazione di Noi con Salvini Campania, avv. Rosanna Ruscito, ha presentato regolare diffida nei confronti del primo cittadino partenopeo per inadempienza delle responsabilità previste dall’ex. Art. 54 del Testo Unico degli Enti Locali (TUEL) che prevedono che il Sindaco assolva a garantire i requisiti minimi di sicurezza urbana, che sarebbero venuti meno nei quartiere Vasto e Arenaccia, da tempo al centro di vicende di cronaca preoccupanti. “Di concerto con il Coordinatore Regionale per la Campania di Noi con Salvini, Dott. Gianluca Cantalamessa e la Coordinatrice cittadina Avv. Simona Sapignoli,  - spiega Rosanna Ruscito - ho inoltrato stamattina, nella mia qualità di Responsabile Regionale per la Campania del Dipartimento Immigrazione e Sicurezza di Noi con Salvini atto di invito e diffida al Sindaco Luigi De Magistris, anche e soprattutto nella sua qualità di Ufficiale di Governo e, dunque, responsabile e garante, ex art. 54 TUEL, della “sicurezza urbana” per dare voce alle istanze dei cittadini napoletani delle zone di via Caracciolo di Bella, Via Marvasi, Corso Umberto I, ma anche di Piazza Garibaldi e Piazza Nolana, che sono letteralmente esasperati per le condizioni di degrado e pericolosità in cui versano i predetti quartieri pur ricadendo nel centro storico cittadino.  Ciò – continua il responsabile regionale per l’immigrazione di NCS Campania -  in quanto i predetti quartieri sono ormai, di fatto, alla mercè di immigrati extracomunitari irregolari che quotidianamente occupano abusivamente strade e spazi pubblici per allestire mercatini abusivi, o in stato di ubriachezza si rendono protagonisti di episodi di violenza e causano problemi di ordine pubblico, aggredendo gli utenti delle dette zone con grave pregiudizio per il decoro l’igiene e la sicurezza delle zone suddette”.  Da troppo tempo l’Amministrazione comunale non mostra la volontà e l’energia necessarie per contrastare i numerosi fenomeni criminali che si verificano quotidianamente in questi quartieri e le stesse attività di controllo sono divenute ormai pericolose per le stesse Forze di Polizia, considerate le violente reazioni dei soggetti dediti ad attività illecite. Motivo che ha convinto gli esponenti di Noi con Salvini a dar seguito alle richieste di aiuto dei cittadini esasperati. “Il Sindaco quale garante e responsabile della sicurezza urbana  - si legge nella diffida -  ha l’obbligo di intervenire per assicurare ai cittadini quel minimum di sicurezza senza il quale ogni cittadino vedrebbe compromesso il godimento dei propri diritti civili e dei propri beni: si pensi alla libertà di circolazione, di fruizione di servizi pubblici, al pacifico godimento dei propri beni l’inerzia e/o l’inadeguata azione dell’amministrazione comunale hanno arrecato un danno oggettivo e concreto ai cittadini ed agli utenti delle predette strade : si pensi al deprezzamento di valore dei beni immobili e delle attività commerciali insistenti nei citati quartieri. Per tale ragione abbiamo invitato e diffidato il Sindaco ad adottare “tutti” i provvedimenti e le misure necessarie a ripristinare con la massima urgenza l’ordine, la sicurezza e la vivibilità dei suddetti quartieri della città”. Così Rosanna Ruscito, responsabile Immigrazione regionale di NCS, presenta la diffida firmata dai vertici regionali e cittadini di NCS che mette in mora il primo cittadino partenopeo per mancato adempimento come previsto dalle responsabilità individuate dal Testo Unico sugli Enti Locali.

27 Ottobre 2017 11:08 - Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2017 11:08
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi