19 Aprile 2019 - Aggiornato alle 08:19
SPORT
Napoli: Obiettivo è dimenticare Anfield
15 Dicembre 2018 17:49 —

Il Napoli ha un obiettivo chiaro: dimenticare Anfield e puntare tutte le fiches sul campionato, in attesa dell’Europa League che inizierà a febbraio e della Coppa Italia, con il 13 gennaio la sfida al Sassuolo. L’eliminazione in Champions brucia ancora ma la rabbia dev’essere riversata sul terreno di gioco, con la rosa azzurra che – come riferito da Ancelotti in conferenza stampa – sembra abbia smaltito la delusione. I calciatori giovedì scorso hanno fatto gruppo con una cena in cui sarebbe stato siglato un patto; all-in sui tre obiettivi, cercando di portare a Napoli almeno un trofeo o, almeno, mettere le basi per conquistarlo a breve. La trasferta di Cagliari, quindi, diventa già uno snodo fondamentale, perché è necessario quantomeno non allungare lo svantaggio dalla Juve, di scena nel derby nell’anticipo del sabato sera. Una prova di forza servirà agli azzurri, per dimostrare una mentalità da grande squadra ormai in fase di acquisizione, con un gruppo capace di superare qualsiasi ostacolo. Non sarà facile alla Sardegna Arena, perché il Cagliari è squadra organizzata, in grado di esibire un buon calcio, senza dimenticare la rivalità e l’ostracismo da parte dei tifosi sardi nei confronti di quelli napoletani (“colpa” di un vecchio spareggio per restare in A disputato al San Paolo tra sardi e Piacenza, con i tifosi partenopei schierati apertamente con gli emiliani); clima, quindi, non proprio dei migliori, forse l’ideale per vedere il carattere dei giocatori , elogiati apertamente da Re Carlo alla viglia.

Mario Rui non è stato convocato per un affaticamento muscolare; al suo posto dovrebbe agire dal 1’ Ghoulam nel classico 4-4-2 che vedrà qualche cambio rispetto a Liverpool. In porta ballottaggio tra Ospina, Karnezi e Meret con possibili chance per il greco o l’ex Spal mentre il reparto difensivo dovrebbe essere completato da Hysaj a destra, Maksimovic (o Albiol) al centro accanto a Koulibaly. In mediana possibili Rog ed Allan con Callejon e Fabian Ruiz esterni mentre in attacco il partner di Insigne dovrebbe essere Milik.

In casa Cagliari, Srna e Ceppitelli sono squalificati, al loro posto Faragò e Romagna con Klavan e Padoin a completare il pacchetto arretrato; in mediana Ionita, Bradaric e Barella con Joao Pedro sulla terquarti. In attacco ballottaggio a tre per due maglie tra Sau, Farias e Cerri.

Probabili formazioni

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Faragò, Romagna, Klavan, Padoin; Ionita, Bradaric, Barella; João Pedro; Sau, Cerri.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Rog, Allan, Fabian Ruiz; Milik, Insigne.

Giovanni Spinazzola

15 Dicembre 2018 17:49 - Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2018 17:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi