18 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 07:16
SPORT
Napoli: Offerto un triennale da cinque milioni di euro a El Fideo
08 Luglio 2018 20:29 —

Il grande giorno è arrivato, o quasi. Domani il Napoli si riunisce sul Lungomare, quasi come una scolaresca per la gita premio. Il motivo è semplice; Castel Volturno è un cantiere aperto per i lavori e le modifiche dal presidente ed i calciatori si vedranno, quindi, all’Hotel Vesuvio per poi partire il giorno dopo alla volta di Dimaro, dove trascorreranno tutto il ritiro.  Ci saranno i nuovi acquisti, mancheranno i nazionali – ovviamente – con Mertens che salterà tutta la preparazione in Trentino per aggregarsi al gruppo solo ad agosto, considerato come il Belgio sia ancora in corsa al mondiale. La squadra è quasi completa, Ancelotti potrà iniziare a lavorare quasi sulla rosa al completo; manca il terzino – si è di nuovo ingarbugliata la pista Lainer, con il Napoli pronto a fiondarsi su altri profili – e, ovviamente, i due top player.  Lo scriviamo da giorni, anzi, settimane; Angel Di Maria ed Edinson Cavani sono gli obiettivi di un Napoli ambizioso, desideroso di voler vincere un trofeo importante e fare la voce grossa in Europa. Per El Fideo i contatti con il PSG sono avanzati e la dirigenza avrebbe già preso contatto con l’entourage; presentata la prima offerta che prevede un triennale – con opzione per quarta e quinta stagione - a cinque milioni di euro a stagione, con diritti d’immagine da discutere (probabile si faccia al 50%). L’argentino, stanco di Parigi, spinge per il trasferimento, per giocare al San Paolo – lo stadio che fu di Diego – ma anche perché all’ombra del Vesuvio ritroverebbe Carlo Ancelotti, capace di farlo rendere a livelli elevatissimi.  Per Cavani, invece, è già pronto un accordo quadriennale – con opzione per il quinto anno – a sei milioni l’anno più bonus e diritti d’immagine al 50%. L’uruguaiano sarebbe ben felice di vestire l’azzurro e riavvicinarsi ai figli e l’assist per il Napoli è arrivato addirittura da Neymar in persona; il brasiliano, infatti, avrebbe chiesto la cessione del Matador perché non in buoni rapporti con lui. È la bomba esplosa in Spagna, effetti evidenti anche il Italia perché era il segnale che attendeva il Napoli. Il doppio colpo è pronto, ma si dovrà aspettare luglio con le trattative lunghe da definire e chiudere. 

Giovanni Spinazzola 

08 Luglio 2018 20:29 - Ultimo aggiornamento: 08 Luglio 2018 20:29
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi