21 Aprile 2019 - Aggiornato alle 14:05
CRONACA
Napoli: Operazione "Christmas clean stations". Alto impatto alla Stazione Centrale
22 Dicembre 2018 14:47 —

Il 20 dicembre, nell’ambito di una più vasta operazione nazionale in ambito ferroviario, si è svolta una giornata di controlli straordinari denominata “Christmas clean stations”. L’intensificazione ha riguardato in particolare 10 grandi stazioni ed aree limitrofe: Torino Porta Nuova, Milano Centrale, Genova P. Principe, Venezia Mestre, Bologna Centrale, Firenze S.M.N., Roma Termini, Napoli Centrale, Bari Centrale, Palermo Centrale.

Nella stazione di Napoli Centrale  la Polizia di Stato ha impegnato 23 pattuglie della Polizia Ferroviaria  che hanno operato in sinergia con Unità Operative Pronto Intervento della Questura e con la Squadra Cinofili antidroga del Gruppo Pronto Impiego di Napoli della Guardia di Finanza. 589 le persone controllate  ai varchi di accesso dello scalo ferroviario verso i quali sono stati convogliati, attraverso percorsi ideali delimitati da nastri tendiflex ed evidenziati dai desk della Polfer, tutte le persone in ingresso in stazione. Sono stati sottoposti a  controllo 400 bagagli, con i metal detector in dotazione a tutte le pattuglie, mentre le verifiche alle persone sospette nelle banche dati delle forze dell’ordine, sono state eseguite con smartphone di ultima generazione che consentono, tramite lettura ottica del documento, una identificazione immediata del soggetto sottoposto a controllo.

L’attività è stata costantemente monitorata dalla Sala Operativa della Polizia Ferroviaria che, mediante i sistemi di geolocalizzazione delle pattuglie e la remotizzazione delle immagini di stazione, tiene sotto controllo h24 la stazione di Napoli Centrale per garantire costantemente i più elevati livelli di sicurezza.

Nel corso dell’operazione è stato rintracciato e denunciato uno straniero irregolare e grazie al cane antidroga Fagott sono stati eseguiti due sequestri di hashish

L’operazione ad alto impatto è stata disposta dal Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli, per aumentare ulteriormente i livelli di sicurezza rispetto agli scali ferroviari anche alla luce del maggior afflusso di viaggiatori legato alle festività natalizie.

Nella stessa filosofia il  Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania ha intensificato quotidianamente nello scalo partenopeo, snodo fondamentale del traffico ferroviario nord – sud, particolarmente affollato in questi giorni di esodo prefestivo, le misure di vigilanza già predisposte per garantire la regolarità e la sicurezza del trasporto ferroviario, sia all’interno degli impianti sia a bordo dei convogli.

Sono stati attuati inoltre controlli straordinari nei confronti di passeggeri e bagagli mediante la predisposizione simultanea, nelle principali stazioni campane, del descritto dispositivo di sicurezza di  restringimento delle  vie di accesso in corrispondenza dei varchi presidiati da personale della Polizia Ferroviaria.  

Nella stazione di Salerno  sono proseguiti intanto, i servizi straordinari antiborseggio ed antiabusivismo con l’impiego di agenti in abiti civili. La task force, realizzata in sinergia con la Questura di Salerno e  con Protezione Aziendale del Gruppo Ferrovie dello Stato, è diretta ad impedire che il maggior afflusso di utenti in transito per  l’evento “Luci d’Artista”  possa  fornire occasione ai malintenzionati di commettere reati  e di realizzare  condotte illegali. Nella circostanza, nell’ambito dell’attività antiabusivismo sono stati segnalati amministrativamente 15 venditori abusivi e sono stati  sequestrati  numerosissimi tra accendini ed altri articoli quali calzini, ciondoli, penne fazzoletti, venduti abusivamente.

I  citati controlli hanno permesso al Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania di conseguire importanti risultati sia sul piano repressivo che su quello della prevenzione,  una persona arrestata; 16  persone deferite  all’Autorità Giudiziaria ( una per furto; tre per resistenza a P.U.; cinque per inottemperanza a F.V.O.;  una inottemperante all’ordine di espulsione; due stranieri irregolari sul territorio nazionale; uno in base alla normativa sul “daspo urbano; uno inottemperante al divieto di ritorno; uno per occupazione abusiva di edifici). In totale 8027 persone identificate; 6043  bagagli a seguito di viaggiatori controllati; 29 sanzioni amministrative;  20 sequestri. In particolare nella stazione di Caserta è stato arrestato D.Z. diciassettenne campano, resosi responsabile di una rapina aggravata.  Nei pressi di un’uscita dello scalo ferroviario il giovane pregiudicato, dopo aver rapinato un coetaneo, minacciandolo con un coltellino e colpendolo ad una palpebra con una molla in metallo, ha tentato la fuga cercando di prendere un treno regionale in partenza che lo avrebbe ricondotto nel luogo di residenza. Entrando in stazione è stato fermato da pattuglie della Polizia Ferroviaria  e della Squadra Volante della Questura di Caserta, allertate dalla vittima. Trovato in possesso anche di un cutter con lama di 5 cm e di un multiuso in acciaio potenzialmente atto ad offendere, è stato arrestato e condotto presso un istituto minorile.

A Benevento M.F. ventottenne nigeriano, è stato denunciato per aver lanciato un sasso al capotreno di un regionale che pochi istanti prima lo aveva fatto scendere dal convoglio perché non aveva il biglietto, procurandogli una contusione.

22 Dicembre 2018 14:47 - Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2018 14:47
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi