22 Gennaio 2020 - Aggiornato alle 17:18
CRONACA
Napoli: Operazione "Drogometro" della Polizia a Sorrento
12 Gennaio 2020 11:32 —

Nell’ambito dei servizi finalizzati alla repressione dei reati in materia di circolazione stradale, durante la notte appena trascorsa si è svolta una maxi-operazione della Polizia Stradale di Napoli, volta al contrasto del recrudescente fenomeno della guida sotto l’effetto di droga ed alcool. Il servizio “drogometro” si è svolto nella città di Sorrento ed ha visto impegnati la Polizia Stradale e personale medico dell'Ufficio Sanitario della Questura di Napoli. Una operazione corposa che ha portato al controllo di diversi veicoli e dei rispettivi conducenti che sono stati sottoposti ad accertamenti alcol test e droga test. I controlli della Polstrada hanno portato alla contestazione di 6 verbali per guida sotto l’effetto sostanze alcoliche (art.186 CdS) e uno per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, nella fattispecie cocaina (art. 187 CdS), con conseguente denuncia  del trasgressore; inoltre,  è stata ritirata una patente di guida ad un conducente neo patentato. La guida sotto l’effetto di alcool e droga, oltre a costituire una violazione sanzionata in maniera severa dal Codice della Strada e dal Codice Penale, è causa principale, insieme all’alta velocità, dell’elevato numero di incidenti stradali gravi, spesso con esito mortale. L’attività  rientra fra gli obiettivi del Servizio Polizia Stradale, d’intesa con il Ministero della Salute – Dipartimento delle Politiche Antidroga,  e si svolge utilizzando dei test di screening stupefacenti. Si tratta di analisi della saliva mediante l’utilizzo di apparecchiature portatili a lettura automatica e con stampa immediata del risultato. Il prelievo dei campioni biologici salivari è effettuato sotto il diretto controllo del personale sanitario della Polizia di Stato, nel rispetto della riservatezza e dell’integrità personale dei conducenti controllati. L'attività,  non è solo finalizzata a garantire la sicurezza della circolazione stradale, ma anche volta ad intensificare i controlli di legalità in materie particolarmente sensibili e sentite dalla collettività, in relazione ai delicati interessi tutelati.

12 Gennaio 2020 11:32 - Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2020 11:32
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi