14 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 21:03
CRONACA
Napoli: Operazione interforze a Villaricca, Marano e Quarto
08 Agosto 2019 15:18 —

In attuazione del Piano d’azione per il contrasto dei roghi dei rifiuti firmato il 19 novembre 2018 dal Presidente del Consiglio dei Ministri, dai Ministri interessati e dal Presidente della Regione Campania, la Cabina di Regia presieduta dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania, ha disposto operazioni interforze di controllo straordinario del territorio nei comuni di Villaricca, Marano e Quarto.

In campo quindici equipaggi, per un totale di trentuno unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, al Commissariato P S di Giugliano, ai Carabinieri di Villaricca e Marano, ai Carabinieri Forestali di Pozzuoli e al Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza di Giugliano, alla Polizia Metropolitana, alle Polizie Locali di Marano, Villaricca e Quarto. L’individuazione degli obiettivi è stata effettuata anche grazie all’impiego dei droni da parte dell’Esercito. 

Nell’ambito delle operazioni sono state controllate cinque attività imprenditoriali e commerciali (una è stata sequestrata), 16 persone (una denunciata all’autorità giudiziaria per reati ambientali, quattro sanzionate e sei lavoratori irregolari), applicate quindici sanzioni per un totale di circa 50.000 euro, per violazioni in materia di smaltimento e stoccaggio dei rifiuti, di tenuta di registri di carico e scarico e di lavoro in nero.  

In particolare, nel comune di Villaricca è stata sequestrata un’azienda del settore meccanico per illecito stoccaggio di rifiuti speciali e pericolosi quali olii esausti, filtri e altri parti di ricambio per veicoli. La ditta, alla quale erano addetti lavoratori in nero, era priva delle autorizzazioni sanitarie, nonché dei registri di carico e scarico. Il proprietario è stato deferito all’autorità giudiziaria per reati ambientali. 

Nello stesso comune e in quello di Marano sono stati sanzionati i titolari di due autocarrozzerie per illecito stoccaggio di rifiuti speciali e l’emissione non conforme di polveri nell’aria, nonché per impiego di personale in nero.

Nell’ambito dell’attività di vigilanza svolta dall’Esercito con il concorso delle forze di Polizia locale, nel comune di Quarto sono stati individuati scarichi abusivi di acque reflue provenienti da un complesso con diverse unità abitative i cui proprietari sono stati sanzionati per violazioni ambientali.

08 Agosto 2019 15:18 - Ultimo aggiornamento: 08 Agosto 2019 15:18
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi