29 Novembre 2022 - Aggiornato alle 15:55
CRONACA

Napoli: Pianura, Carabinieri e DDA eseguono 3 fermi per tentata estorsione con l’aggravante dell’aver agevolato l’organizzazione mafiosa denominata clan Esposito-Marsicano-Calone

19 Ottobre 2022 11:52 —

Questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno dato esecuzione ad un Decreto di Fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 3 soggetti ritenuti gravemente indiziati del reato di tentata estorsione con l’aggravante dell’aver agevolato l’organizzazione mafiosa, denominata clan Esposito-Marsicano-Calone, operante nel quartiere partenopeo di Pianura e zone limitrofe.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, i fermati, agli inizi del mese di ottobre, si sono presentati ripetutamente presso l’abitazione di un 48enne, imprenditore nel settore funerario di Pianura e, minacciandolo di morte con un’arma da fuoco, hanno preteso da lui il pagamento immediato di € 2.000 ed il successivo versamento della tassa mensile di € 3.000.

Uno di loro, invece, poiché sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, ribadiva la pretesa estorsiva mediante una videochiamata alla vittima.

I 3 fermati saranno tradotti al carcere di Secondigliano, in attesa dell'udienza di convalida. Sono Iorio Rosario cl.1983, Marfella Francesco cl.2002 e Titas Christian cl.1993.

19 Ottobre 2022 11:52 - Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2022 11:52
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi