13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 08:30
CRONACA
Napoli: Polizia Stradale intercetta un pregiudicato alla guida sotto l'effetto di sostanza stupefacente
20 Novembre 2018 19:54 — L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è solito compiere reati in maniera truffaldina.

Un pregiudicato 48enne del quartiere Chiaiano, nello scorso mese di settembre, era stato fermato dagli agenti della Sottosezione autostradale della Polizia Stradale di “Fuorigrotta” per essere sottoposto ad un controllo. I poliziotti, infatti, nell'effettuare i normali servizi di prevenzione e controllo, volti a garantire la sicurezza autostradale, così come disposto dalla Sezione della Polizia Stradale di Napoli, nella circostanza, avendo riscontrato gravi violazioni al Codice della Strada, elevarono contravvenzioni per circa 8.000,00€. L'uomo, che viaggiava a bordo di un'autovettura Nissan Micra, priva di copertura assicurativa, revisione, nonché già sottoposta a sequestro, era anche privo di patente di guida, in quanto revocatagli 20 anni fa. Al fine di eludere il pagamento delle varie infrazioni commesse, nonché al fine di portare a segno dei furti che era solito compiere ai danni di veicoli per trasporto industriale, aveva contraffatto una lettera della targa della sua autovettura. Sebbene in un primo momento gli agenti avessero interrogato la targa del veicolo che avevano innanzi a loro, successivamente, convinti d'aver commesso un errore materiale, chiedevano al Centro Operativo Autostradale un ulteriore accertamento su quella targa, senza accorgersi che il 48enne, servendosi di un nastro adesivo, ne aveva alterato l'ultima lettera. Il pregiudicato, che aveva già messo in pratica tale modus operandi, aveva anche effettuato, nelle settimane scorse, un rifornimento di carburante in maniera fraudolenta. Grazie a capillari indagini, svolte dagli agenti della sezione di Polizia Giudiziaria della Sottosezione della Polizia Stradale di Fuorigrotta, nel pomeriggio di ieri, il 48enne è stato intercettato e bloccato in via De Gasperi a Napoli. L'uomo che, all'atto in cui è stato fermato indossava una tuta da lavoro del tipo in dotazione alla società di fornitura idrica, è stato anche trovato in possesso di 3 dosi di “eroina”, della somma in contanti di 1.400 euro suddivisa in banconote da 50,00 euro oltre ad arnesi atti allo scasso. Vistosi scoperto, ha confessato di alcuni furti commessi e di utilizzare tale abbigliamento, per agire più agevolmente senza dare troppo nell'occhio. Il pregiudicato, così come disposto dall'Autorità Giudiziaria è stato denunciato, in stato di libertà, per i reati di uso di atto falso, falsità materiale, insolvenza fraudolenta, nonché per guida in stato di alterazione da stupefacenti, oltre ad essere contravvenzionato per numerose infrazioni al C.d.S. L'attività svolta quotidianamente dalla Polizia Stradale in Italia, oltre a garantire il rispetto delle norme e dei comportamenti da osservare alla guida di veicoli in ambito autostradale, svolge un’azione di contrasto a quelli che sono reati anche predatori ed illeciti posti in essere su strada che arrecano danni alla sicurezza degli automobilisti.

20 Novembre 2018 19:54 - Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2018 19:54
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi