21 Agosto 2019 - Aggiornato alle 11:05
CRONACA
Napoli: Polizia sventa femminicidio
12 Maggio 2019 11:59 —

L’ennesimo possibile femminicidio sventato dalla Polizia di Stato che, quando allertata e chiamata a svolgere le sue funzioni, si dimostra sempre solerte ed efficace. Poteva finire in tragedia, invece decisivo è stato l’intervento della radiovolante 18 della Questura di Napoli con gli agenti R.M. e G.F. che hanno proceduto all’arresto del 32enne Mariano Rinaldi, impegnato in minacce di morte nei confronti della moglie R.V. davanti agli occhi del figlio di appena nove anni, chiaramente terrorizzato. La giovane donna, 29 anni, aveva evidenti segni di percosse nella zona zigomatica oltre a lamentare dolori in altre zone del corpo. Non era la prima volta che il Rinaldi si accaniva sul corpo della moglie, come ha ammesso la giovane donna e come riscontrato da altri interventi di agenti di Polizia, con la denuncia – però – mai presentata da parte della vittima nella speranza di un cambiamento da parte dell’uomo mai arrivato. Il padre della ragazza ha evitato il peggio, perché l’idea del Rinaldi era gettare la consorte dal balcone, con i poliziotti che l’hanno poi bloccato e portato in commissariato. Altro che pentimento; anche negli uffici della Polizia di Ponticelli l’uomo ha proseguito con minacce nei confronti della moglie pur lontano da essa. Inevitabile la decisione del PM di trasferire il Rinaldi nel carcere di Poggioreale in attesa della convalida del fermo. Trasportata in ospedale, la ragazza è stata visitata e curata con prognosi di sei giorni. Una brutta storia ma con un finale parzialmente lieto che dev’essere da insegnamento; la denuncia, in casi di violenza sulle donne, è l’unica soluzione percorribile, l’unica arma a disposizione della vittima per ricevere l’aiuto necessario da parte delle forze dell’Ordine. 

Giovanni Spinazzola

12 Maggio 2019 11:59 - Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2019 11:59
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi