23 Aprile 2018 - Aggiornato alle 13:44
CRONACA
Napoli: Pomigliano d’Arco, 300 dosi di cocaina, hashish e crack nascosti in una stufa
22 Marzo 2018 10:12 —

Rosaria Oppolo, una 35enne di Pomigliano residente nel complesso popolare “ex legge 219“, già nota alle forze dell'ordine, nascondeva nel corpo di una stufetta a piantana 140 grammi di droghe varie. Una “pietra” di crack di 70 grammi e 300 dosi di cocaina, hashish e crack, appunto, sono state sequestrate dai carabinieri della stazione di Pomigliano e della tenenza di Casalnuovo durante perquisizione domiciliare. I militari hanno accertato anche che in casa la donna si dedicava alla realizzazione delle dosi. Si era procurata infatti cellulari con cui “lavorare”, coltelli, trita-erba, bilancini e cellophane. Arrestata per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio, dopo le formalità è stata tradotta al carcere femminile di Pozzuoli.

22 Marzo 2018 10:12 - Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2018 10:12
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi