22 Settembre 2019 - Aggiornato alle 16:10
CRONACA
Napoli: Pompei, 30enne tenta di togliersi la vita. Salvato da un Carabiniere
08 Giugno 2019 14:57 —

Uno studente universitario 30enne di Pompei in piena notte ha tentato di togliersi la vita lanciandosi dal balcone dell’abitazione in cui vive al 5° piano di un condominio. Del gesto che si apprestava a compiere si è accorto il padre che ha subito tentato di dissuaderlo e di bloccarlo. E' intervenuto anche un vicino, svegliato dalle voci dei due, ma a nulla sono valsi gli sforzi perché il ragazzo continuava a sporgersi pericolosamente dal balcone. Nel frattempo i parenti del ragazzo e i vicini hanno fatto chiamare il 112 per chiedere l’aiuto di una pattuglia dell’Arma. Nell’appartamento, nel giro di pochi minuti, sono intervenuti i Carabinieri della stazione di Pompei. Corsi su per le scale ed entrati in casa i militari hanno parlato con il 30enne per tentare di tranquillizzarlo ma l’uomo all’improvviso si è sporto ancora di più oltre la ringhiera del balcone. A quel punto un Carabiniere lo ha afferrato per un braccio e lo ha tratto in salvo. Nel momento di nervosismo e dolore il 30enne ha anche morso e spintonato il militare che è stato medicato in ospedale e ne avrà per 15 giorni poiché ha battuto la testa cadendo. Anche lo studente è stato trasportato in ospedale e resta ricoverato.

08 Giugno 2019 14:57 - Ultimo aggiornamento: 08 Giugno 2019 14:57
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi