15 Agosto 2018 - Aggiornato alle 11:32
CRONACA
Napoli: Pompei, arrestati cittadini francesi. Hanno tentato di rubare cocci dalla casa di Loreto Tiburtino
11 Maggio 2018 17:46 —

Questo pomeriggio, a Pompei, i Carabinieri del Posto Fisso Scavi di Pompei hanno denunciato un cittadino francese 52enne per tentato furto. I militari dell’Arma sono intervenuti su segnalazione di personale di vigilanza privata. L’uomo è stato notato in atteggiamento sospetto nei pressi della “Casa di Loreto Tiburtino” (“Quartione”). Poi, nel corso di perquisizione nel suo zainetto è stato trovato in possesso di 13 frammenti di cocci di terracotta antichi di diverse dimensioni (da 1x1 a 4x3 cm) provenienti proprio dal posto indicato. Il materiale è stato consegnato al personale della Soprintendenza Archeologica di Pompei. Sono in corso ulteriori accertamenti.

Dopo approfondimenti e indagini sono stati tratti in arresto i cittadini di nazionalità francese Pierre Luc Giglio, 52 anni e Annie Marie Claire Franco, 50 anni. I militari dell'Arma approfondendo la situazione hanno accertato che era stato tentato anche il furto di un marmo di epoca romana della dimensione di 17x7 cm (trovato occultato nello zaino della donna compagna di Giglio). La 50enne è stata individuata ancora all’interno del parco archeologico. Gli arrestati sono in attesa di rito direttissimo.

11 Maggio 2018 17:46 - Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2018 22:00
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi