08 Dicembre 2022 - Aggiornato alle 17:57
CRONACA

Napoli: Pozzuoli riabbraccia monsignor Padoin. Le spoglie dell’amato vescovo tornano in città

24 Ottobre 2022 17:19 —

La città di Pozzuoli e la comunità di fedeli si prepara a riabbracciare monsignor Silvio Padoin. Le spoglie dell’amato vescovo deceduto a fine ottobre del 2019 saranno trasferite dal cimitero di Pieve di Soligo (città natale di monsignor Padoin) a quello di Pozzuoli, dove è stato alla guida della diocesi per oltre 12 anni.

Nato nel 1930 nel trevigiano e ordinato presbitero nel 1955, monsignor Silvio Padoin venne nominato vescovo nel maggio del 1993 su ordine dell’allora Papa Giovanni Paolo II. La sua conduzione della Diocesi flegrea è stata caratterizzata da grande passione e una visione a 360 gradi dell’impegno cattolico e cristiano per la comunità. Al suo stimolo si deve la nascita del giornale d’informazione sociale Segni dei Tempi.

La traslazione della salma, che verrà fatta dalla “Gennaro Tammaro Onoranze Funebri”, porterà le spoglie mortali di monsignor Padoin il 31 ottobre alle 10 nel Piazzale Sedile dei Nobili al Rione Terra della cittadina flegrea. Il feretro poi verrà portato in Processione nella basilica cattedrale di San Procolo martire per la celebrazione della Santa Messa, presieduta dal vescovo di Pozzuoli e di Ischia monsignor Gennaro Pascarella, concelebrante il vescovo ausiliare, monsignor Carlo Villano. Dopo le celebrazioni, le spoglie di Padoin verranno custodite all’interno della chiesa cattedrale, così l’ex vescovo riposerà per sempre nella città che lo ha adottato e che non ha potuto “salutarlo” da vicino dopo la sua dipartita.

24 Ottobre 2022 17:19 - Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2022 17:19
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi