15 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 03:49
CRONACA
Napoli: Pozzuoli, un arresto per violenza familiare
29 Agosto 2018 23:24 —

Questa mattina, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Pozzuoli hanno dato esecuzione all’ordinanza di sottoposizione alla misura cautelare degli arresti domiciliari, con applicazione degli strumenti di controllo a distanza , cosiddetto “braccialetto elettronico”, emessa lo scorso 19 luglio dal Tribunale di Napoli – sezione del G.I.P., nei confronti di C.M., 27enne di Pozzuoli per maltrattamenti in famiglia reiterati con violenza, nei confronti del padre e del fratello.

Questa è la conclusione di una lunga storia di violenza che le vittime hanno subito da parte del loro congiunto, con il quale dividevano l’appartamento ed anche il lavoro, essendo il genitore titolare di una azienda di macchinari per la quale entrambi i figli lavoravano.

Il figlio M. che aveva da sempre palesato una personalità prepotente e prevaricante, acuitasi negli ultimi tre anni, aveva assunto un comportamento vessatorio e violento, facendo ricorso ad una violenza sia fisica che psicologica che aveva determinato indubbie mortificazioni e sofferenze nelle vititme.

Più volte hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari e molte volte le forze dell’ordine sono intervenute per le liti segnalate dai vicini.

Entrambe le vittime avevano lasciato l’appartamento per evitare le aggressioni che, nel decorso mese di aprile, hanno raggiunto livelli insostenibili, inducendo alla denuncia del congiunto.

I racconti fatti nelle denunce erano suffragati dai referti medici e dalle relazioni del personale della Polizia intervenuto durante le liti.

Pertanto, veniva emessa l’ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari con il controllo a distanza che, C.M. accettava essendo, la misura alternativa degli arresti domiciliari, subordinata a tale accettazione poiché se avesse rinunciato al braccialetto elettronico sarebbe stato condotto in una casa circondariale.

L’atto è stato eseguito questa mattina

29 Agosto 2018 23:24 - Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2018 23:24
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi