26 Ottobre 2020 - Aggiornato alle 17:11
CULTURA&SPETTACOLO
Napoli: Premio “Capo d’Orlando”, la XXII edizione dedicata alle donne
24 Settembre 2020 13:04 — Il prestigioso riconoscimento scientifico sarà attribuito il prossimo 9 ottobre.

Vico Equense - Slitta in autunno il tradizionale appuntamento con il Premio Scientifico internazionale “Capo d’Orlando”, giunto alla ventiduesima edizione. A causa della pandemia da Covid -19 cambieranno le modalità di partecipazione degli insigniti, in presenza o in video,  all’evento scientifico e culturale in programma venerdì 9 ottobre alle ore 18.00 nella Sala delle Colonne del Complesso Monumentale della SS.Trinità e Paradiso. La targa d’argento, riproducente uno dei pesci fossili del Cretaceo rinvenuto nell’Ottocento a Capo d’Orlando (Vico Equense), sarà assegnata  alla Prof.ssa May Britt Moser, Premio Nobel per la Medicina nel 2014, direttrice del Kavli Institute  di Trondheim (Norvegia), ed autrice della scoperta dei meccanismi neurologici che regolano i campi della memoria visiva nel cervello umano.

“La designazione della illustre scienziata e quelle delle altre personalità insignite del riconoscimento – afferma Umberto Celentano,  ideatore del Premio e direttore del Museo Mineralogico Campano, struttura culturale della Fondazione Discepolo - è un’attestazione della stima da parte degli organizzatori al ruolo fondamentale della donna nel mondo scientifico, culturale ed industriale”.  Per il “Management Culturale” sarà insignita la Prof.ssa Annamaria Colao dell’Università Federico II, ricercatrice di fama internazionale e presidente designata dall’Associazione Italiana di Endocrinologia, mentre per la sezione “Scienza  e Alimenti” verrà premiata la Prof.ssa Elisabetta Bernardi dell’Università “La Sapienza” di Roma, nutrizionista e curatrice della rubrica “La Scienza in Cucina” nella trasmissione “Superquark”.

Per la sezione “Divulgazione Scientifica” la targa d’argento sarà consegnata alla Prof.ssa Silvia Bencivelli, giornalista e scrittrice. Per “Scienza e Industria”  il riconoscimento sarà conferito all’Ing. Sonia Bonfiglioli, Presidente di Bonfiglioli Spa, azienda leader a livello mondiale nel settore della meccanica di precisione. Infine, per la sezione “Comunicazione Multimediale” sarà insignita la dott.ssa Beatrice Mautino, ideatrice di un seguito blog scientifico. La manifestazione culturale, che si avvale del patrocinio dell’Università “Federico II di Napoli”, del sostegno della Regione Campania e della Città di Vico Equense, sarà coordinata dal Dr.ssa Ritanna Armeni, giornalista e scrittrice.                                                                                                                                                      

Le conferenze e gli interventi delle premiate riguarderanno il ruolo della ricerca scientifica nella società, le peculiarità della Dieta Mediterranea e la salvaguardia ambientale e l’industria 4.0.

Saranno poi annunciati importanti novità sulla Fondazione Discepolo e sull’organigramma del Premio Capo d’Orlando. Proprio da questa località di Vico Equense proviene il pesce fossile della specie Stemmatadus rhombus, databile al Cretaceo inferiore, che ha ora arricchito il Museo Mineralogico Campano grazie alla donazione di Alda Guida, appassionata divulgatrice culturale. Il raro esemplare è una delle nove specie ittiche, vissute tra i 124 ed i 128 milioni di anni fa, nell’antico bacino costiero, oggi geosito, compreso tra Capo la Gala (Vico Equense) e Pozzano (Castellammare di Stabia).  Tale peculiarità del nostro territorio sarà illustrata dal Prof. Filippo Barattolo dell’Università “Federico II” con la sua relazione su  “Il geosito ed i pesci di Capo d’Orlando”.  

Per partecipare all’evento, nel rispetto di tutte le normative anti-Covid, è necessario prenotarsi, fino ad esaurimento posti disponibili, mediante mail ad info@museomineralogicocampano.it.

Il Premio Capo d’Orlando, a cui è dedicato il sito www.premiocapodorlando.it, è stato consegnato finora a Vico Equense a quindici premi Nobel, tra essi John F. Nash, la cui storia ha ispirato il film “A Beautiful Mind”, James D.Watson, co-scopritore della struttura del DNA, Paul Krugman, Andre Geim, Venki Ramakrishnan, Presidente della Royal Society, Paul Nurse. Tutti hanno apprezzato le bellezze e l’ospitalità di Vico Equense e della costiera sorrentina diventandone autorevoli ambasciatori nel mondo.

24 Settembre 2020 13:04 - Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2020 13:04
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi